Inzaghi: “Il Bologna si era assuefatto alla sconfitta”

Inzaghi: “Il Bologna si era assuefatto alla sconfitta”

Il tecnico rossoblù ha parlato al Corriere dello Sport Stadio

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Oggi parlerà in conferenza stampa, ma sull’edizione del Corriere dello Sport Stadio Pippo Inzaghi ha rilasciato una intervista alla vigilia di Cagliari-Bologna. L’inizio difficile, il rientro degli infortunati, Nagy e l’affetto dei tifosi. Ecco le parole di Pippo.

“Probabilmente il Bologna si era assuefatto alla sconfitta – si legge in prima pagina – Dopo la sosta rientreranno diverse pedine che ora non sono disponibili e ci divertiremo, avrò l’imbarazzo della scelta per fare la formazione. Ho cercato di elevare l’autostima della squadra facendo vedere quello che già c’era, cioè che gli attaccanti in passato avevano segnato, che i difensori erano in grado di non far prendere gol e che i centrocampisti erano bravi. Se siamo sulla strada giusta il merito è dei giocatori e superate le difficoltà vorrei che i tifosi diventassero orgogliosi di questa squadra, chissà magari tra qualche anno si potrà lottare per altri traguardi. Nagy? Mi ricorda Jorginho”. Sull’affetto dei tifosi: “Mi adorano e non me lo spiego perché non me lo sono meritato, porto a passeggio il cane e avverto un affetto smisurato. Mi emoziono quando vedo i bambini con la maglia rossoblù”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy