Incredibile, Bayliss torna in pista!

Incredibile, Bayliss torna in pista!

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Debutto da urlo nella stagione 2015 per la SUperbike, nella gara inaugurale in Australia in programma questo weekend, tornerà in sella alla sua Ducati uno dei piloti più amati del mondo a due ruote, soprattutto quello derivato dalle moto di serie. L’infortunio nei test di Davide Giugliano lascia spazio al ritorno, a 46 anni, di Troy Bayliss che nel weekend tornerà in pista per gareggiare davanti al pubblico di casa. Il ritiro dalle corse era arrivato nel 2008 ma Bayliss è rimasto sempre legato al mondo Ducati e si è mantenuto in attivo correndo nel campionato australiano di Dirt Track ed Enduro, vincendo anche cinque titoli. Bayliss è stato campione del mondo Superbike tre volte, nel 2001, nel 2006 e nel 2008. Correrà con la Ducati ufficiale Team Aruba lasciata libera da Giugliano che si è fratturato lunedì due vertebre lombari. Per il romano tre mesi di stop, perderà quattro gran premi. Le prime parole di Troy: “Innanzitutto sono davvero dispiaciuto per Davide, ed è un vero peccato che proprio ad inizio stagione non potrà dimostrare il suo talento su questo circuito – le prima parole di Bayliss – il desiderio di poter salutare di nuovo in pista il mio pubblico e tutti i tifosi ducatisti è stato sempre forte da quando ho smesso di correre, e in più durante questo weekend, Phillip Island, una dei miei circuiti preferiti, celebra il venticinquesimo anno di gare Superbike. Per questo mi è venuta l’idea di fare questa “wild card” e di tornare a lavorare ancora con i tecnici della squadra Ducati SBK. So che sarà un weekend molto impegnativo, anche perché è un po’ di tempo che non guido la Panigale R Superbike, ma conosco bene la pista e quindi spero di trovare il ritmo giusto dopo qualche giro. Cercherò di divertirmi e naturalmente farò del mio meglio per ottenere un buon risultato e fare un bello show per tutto il mio pubblico”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy