Corriere di Bologna: In Italia inavvicinabile, invece il Saputo canadese è uno show

Corriere di Bologna: In Italia inavvicinabile, invece il Saputo canadese è uno show

Sul Corriere di Bologna, ecco il paragone tra il chairman rossoblu e il presidente del Montreal

Fra pochi giorni il Montrel Impact farà il suo esordio casalingo in MLS.

A due giorni da questo evento la società ha deciso di organizzare un bellissimo evento per avvicinare i tifosi: allo stadio Olympique di Montreal, i tifosi canadesi potranno vedere un allenamento della prima squadra, quasi sempre a porte chiuse, per poi assistere ad una partita amichevole tra ex giocatori e dirigenti ed alcune star nordamericane. Durante questa amichevole uno dei due allenatori sarà proprio Joey Saputo.

Il presidente in Canada si diverte, si mette in gioco, fa discorsi pubblici agli abbonati per mostrare i piani del club: tutto un altro mondo rispetto al chairman rossoblu che abbiamo conosciuto qui a Bologna. Sotto le Due Torri, Saputo sembra inavvicinabile: lavoro a Casteldebole, incontri istituzionali nascosti e ogni contatto con la stampa non è così frequente,anzi è praticamente assente.

Agli occhi dei più la società appare lontana e la domanda sorge spontanea: vedremo mai a Bologna il Saputo canadese?

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy