In cerca di leader

In cerca di leader

I senatori chiamati a trascinare la squadra fuori dalla crisi, ma i tanti infortuni hanno limitato il loro raggio d’azione

Nei momenti di crisi acuta di solito sono i leader dello spogliatoio a prendere in mano la situazione. Ci sta che una squadra giovane viva di alti e bassi profondi, ecco perché è nelle mani degli elementi più esperti la guida per uscire dalla crisi.

Il problema è che i giocatori più rappresentativi possono aver avuto un ruolo nello spogliatoio ma non in campo. Gli infortuni hanno privato il Bologna di Mattia Destro (giovane ma già con tanta esperienza) e hanno reso la stagione dei vari Gastaldello, Maietta, Brienza, Giaccherini e Morleo a singhiozzo. Soprattutto nell’ultimo periodo, con il calo di Giaccherini e l’infortunio di Gastaldello, la squadra sembra aver perso i suoi punti di riferimento. Ecco allora che già a partire da domenica il Bologna riabbraccerà l’ex blucerchiato assieme all’altro gladiatore Mimmo Maietta, due elementi che si può senza dubbio definire leader nello spogliatoio. Non sarebbe male nemmeno recuperare Donsah vista la contingente assenza di Diawara per squalifica. La squadra è giovane, l’energia che hanno trasmesso i virgulti talenti portati da Corvino nei mesi esaltanti è stata fondamentale per la risalita, ma quando si tratta di amministrare un finale di stagione costellato da tanti inciampi le redini passano ai senatori. Domenica la prima controprova.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy