Il sindaco Merola sul Dall’Ara: “Martedì si riunirà la giunta, al via le formalità per i lavori”

Il sindaco Merola sul Dall’Ara: “Martedì si riunirà la giunta, al via le formalità per i lavori”

Arrivata la serie A ora è tempo di iniziare a tradurre in concreto quelle che fino a martedì pomeriggio erano solo belle suggestioni. Certo, qualcosa si sarebbe fatto anche in caso di mancata promozione, ma adesso che il Bologna è tornato nella massima serie non c’è tempo da perdere. L’entusiasmo è tanto e con questo anche le idee e i progetti, si pensa al nuovo stadio e a Casteldebole.

Ma, come ci tiene a sottolineare il sindaco Virginio Merola al Carlino “Le risorse ci sono però non è tutto così semplice, sono necessari passi formali importanti”.

Si comincia da martedì, con un atto di indirizzo della giunta che, tradotto sempre da Merola, sta a significare che la prossima settimana si fisserà il percorso, si metteranno i paletti per procedere all’esame delle carte.  E quali carte servono? Il sindaco risponde così: “Ho chiesto a Saputo di presentare i progetti di fattibilità della riqualificazione dello stadio e degli interventi previsti a Casteldebole. Lo stadio dovrà essere un impianto all’altezza, con corollario di parcheggi adeguati e riqualificazione dell’intera zona circostante”. 

Per i tempi è ancora difficile pronunciarsi, prima di tutto bisogna visionare i progetti, sulla base di quelli si potrà poi procedere al ragionamento su cosa sarà possibile fare o non fare. 

Intanto, quel che è certo, è che da subito inizieranno i lavori di restyling. “Questa estate -dice il sindaco- saranno fatti solo alcuni lavoretti. Ad esempio verranno messi seggiolini nuovi e altri accorgimenti per rendere migliore l’accoglienza e più comoda la permanenza dei tifosi allo stadio”. 

La serie A, poi, aiuterà ad accelerare le cose.

Merola è salito sul pullman della squadra ed ha voluto riscattarsi dalla storica gaffe che fece durante la campagna elettorale del 2011: “Dissi che speravo che il Bologna andasse in serie A…ma in A c’era già. Sono salito sul pullman per stare vicino alla squadra. Ho voluto partecipare all’entusiasmo di Bologna. Ho visto una città felice, è stato davvero bello”. 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy