Il punto sulle trattative: asse Milan per Paletta, Poli e Vangioni. Piace De Maio

Il punto sulle trattative: asse Milan per Paletta, Poli e Vangioni. Piace De Maio

Il Resto del Carlino riassume così le trattative in entrata

Aspettando l’incontro tra Alessio Cerci e l’Atletico Madrid, il Bologna va a caccia di rinforzi.

Il Resto del Carlino fa il punto sulle trattative in vista dell’estate. In stand by l’operazione Bradaric, con il Rijeka. L’inserimento del Sassuolo e la speranza dei croati di alimentare l’asta non è stata gradita. I rossoblù hanno quindi  aperto il dialogo con la scuderia Branchini per arrivare a Andrea Poli, in scadenza di contratto nel 2018 e fuori dai programmi del Milan. Il centrocampista potrebbe arrivare per una cifra che si aggira tra i 2 e i 3 milioni. Di più il rossonero ha espresso gradimento per un suo sbarco sotto le Due Torri.  Ancora tutto da approfondire, però, il lato contrattuale economico con il calciatore: ci saranno nuovi contatti in settimana.

Il Bologna cerca uomini di esperienza anche per rinforzare la difesa, anche perché parlare con il Palermo per Goldaniga, in tempi in cui la trattativa per il passaggio di mano definitivo da Zamparini a Baccaglini del club rosanero è ancora aperta, è complicato.

Complicato è arrivare allo svincolato Rodriguez, perché l’ex Fiorentina chiede 2 milioni di ingaggio e spera in una squadra da champions. Più praticabile la pista che porta a De Maio dell’Anderlecht in prestito ai viola. Soprattutto il Bologna confida che buoni frutti arrivino sull’asse con il Milan: Paletta è da sempre un obiettivo di Donadoni, che lo ha avuto a Parma e dei rossoneri piace pure il terzino sinistro Vangioni, pure lui in uscita da Milanello, dove la nuova proprietà medita una rivoluzione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy