Verdi in azzurro, la tribuna una bocciatura definitiva?

Verdi in azzurro, la tribuna una bocciatura definitiva?

Il rossoblù ha guardato la sfida di lunedì dalla tribuna. Ora serve attendere le convocazioni per gli spareggi

Ieri Simone Verdi è tornato a Bologna e già dopo pranzo correva sui campi Casteldebole.

Probabilmente l’attaccante dovrà smaltire quel pizzico di delusione che ha accompagnato la sua prima volta da protagonista con l’azzurro della Nazionale maggiore. Nei suoi otto giorni alla corte di Ventura, 64 minuti da titolare, piuttosto difficili, con la Macedonia e a seguire la sfida con l’Albania vista dalla tribuna.

Poca roba ma come poca roba è stata nel complesso tutta l’Italia di Ventura. Per Verdi il problema può essere il fatto che il gol vittoria in Albania lo ha segnato il collega-rivale Antonio Candreva, anche se sarà poi il rendimento in campionato a stabilire chi merita di più la convocazione, e la maglia da titolare, sia agli spareggi che, se l’Italia ci andrà, al Mondiale.

Ora, occorre capire se quella di Verdi sia stata una vera bocciatura da parte di Ventura o se invece un normale turnover azzurro per poter testare tutti i papabili convocati nelle prossime importanti sfide. Quel che è certo è che il ragazzo solo facendo bene col Bologna conquisterà la maglia azzurra.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy