Il Carlino: Destro corre (anche troppo), difende ma perde lucidità sotto porta

Il Carlino: Destro corre (anche troppo), difende ma perde lucidità sotto porta

Destro ha corso quasi 10 km, forse sono troppi per chi dovrebbe farsi trovare lucido sotto porta

Il Resto del Carlino ha analizzato la partita di Mattia Destro di domenica contro il Torino.

Il numero 10 ha corso quasi 10 km (più di lui solo Pulgar e Di Francesco oltre gli 11 km, Taider e Masina a 10) e, come sempre, ha diviso le folle: chi crede in lui gli riconosce l’impegno, chi non lo può vedere si accorge solo del fatto che in zona d’attacco, se ha difeso con i compagni fin dal primo minuto, non può essere lucido per segnare.

Destro ha difeso, lottato, corso e aiutato la squadra perdendo però lo spunto in zona offensiva.

Il calendario ora potrebbe offrire una mano alla punta e quindi a tutto il Bologna. Dopo Benevento c’è una sosta per lavorare al massimo sul piano atletico, e tutto si può dire al Destro di quest’anno, afferma il Carlino, tranne che non abbia dimostrato di voler fare tutto il possibile per sbocciare.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy