Il Bologna sprofonda nell’Abisso: il Cittadella passeggia 0-3

Il Bologna sprofonda nell’Abisso: il Cittadella passeggia 0-3

Rossoblù mai in partita e in dieci dal 6′ minuto cedono il passo ai veneti. Peggior inizio non poteva esserci

Il Bologna lascia immediatamente la Coppa Italia, e lo fa nel peggiore dei modi.

Il Cittadella passa a Bologna senza quasi faticare per tre a zero, impartendo una sonora lezione di calcio ai rossoblù che a sette giorni dal via del campionato navigano tra dubbi e incertezze nonostante un mercato improntato sull’arrivo di giocatori esperti. Pronti via e Abisso vede un gomito largo di Verdi, espulsione diretta – ma dubbia. Bologna in dieci dal sesto minuto e privo di qualsiasi idea di gioco con la difesa, composta da Torosidis, De Maio, Gonzalez e Masina a ballare fin dai primi vagiti di partita. Al 20′ i veneti vanno avanti con Kouame, da lì non si volteranno più. Davanti il Bologna è nullo, senza il miglior giocatore – Verdi – Destro non è assistito (e lui non aiuta più di tanto la squadra), Di Francesco non riesce a sfondare e il solo Poli è meritevole di qualche applauso. Anche la mediana appare debole con Pulgar e Nagy e l’ex Milan spostato sulla trequarti. A fine primo tempo il Cittadella chiude i conti, al 42′ segna Pasa, al 46′ Litteri sigla il tris. La partita è finita qui, la ripresa potrebbe anche non giocarsi ma il regolamento lo prevede. Dentro Petkovic e Krejci per Destro e Masina, nel finale anche Taider per Nagy però lo spartito non cambia con il Bologna che non ha idee e forza per tentare almeno di segnare il gol della bandiera. Bologna fischiato già al 12 agosto. Addio a sogni di gloria legati al possibile facile tabellone di Coppa Italia, ma quello che più preoccupa è che tra sette giorni arriverà il Torino e il Bologna non appare per nulla pronto alla contesa. La preoccupazione aumenta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy