Il Bologna riparte da Masina e Destro

Il Bologna riparte da Masina e Destro

La rivoluzione di mercato in casa rossoblu non coinvolgerà Destro e Masina: i due giovani italiano sono i punti fermi da cui ripartirà il Bologna.

Dopo una stagione vissuta tra alti e bassi il Bologna ha raggiunto con due giornate di anticipo la salvezza e ora la società può iniziare a programmare le strategie per il prossimo anno: l’obiettivo è piazzarsi nella parte sinistra della classifica. Molti giocatori non hanno reso secondo le aspettative e saranno ceduti mentre altri dovranno arrivare per rinforzare la squadra. Come riporta ‘Stadio‘, in questa imminente rivoluzione, annunciata anche da Di Vaio, non saranno coinvolti Destro e Masina: il Bologna riparte da loro due.

Il numero 10 è stato l’investimento più importante fatto da Saputo l’estate scorsa e con otto reti è il capocannoniere dei rossoblu. Da lui forse ci si aspettava qualcosa di più ma le attenuanti non mancano: a inizio campionato sotto la guida di Delio Rossi tutti hanno faticato e i palloni giocabili per Destro erano davvero pochi, poi l’arrivo di Donadoni lo ha rigenerato ma proprio nel suo momento migliore è arrivato l’infortunio che di fatto ha messo fine alla sua stagione due mesi prima del dovuto impedendogli di aumentare il suo bottino di gol. Con una preparazione adeguata e con una squadra all’altezza il prossimo anno per Destro potrebbe essere quello della definitiva consacrazione, tutti in casa Bologna si aspettano che l’attaccante numero 10 trascini in alto i rossoblu.

Masina invece ha fatto una prima parte di stagione ad altissimo valore dove ha mostrato grandissime qualità in campo ma anche nello spogliatoio a livello di carisma e personalità. La sua spinta sulla fascia è stata costante e ha permesso agli attaccanti di avere sempre un’opzione in più, inoltre per due volte è andato a segno lui stesso. Anche fuori dal campo si è sempre dimostrato un ragazzo maturo e di grande personalità, a soli 22 anni è diventato un pilastro inamovibile della squadra della sua città, per la quale ha più volte manifestato grande amore: amore ricambiato dal Bologna che vuole trattenerlo e fare di lui una bandiera.

Le due certezze del futuro rossoblu sono Masina e Destro: entrambi giovani e italiani saranno le fondamenta su cui costruire il Bologna del prossimo anno.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy