Il Bologna ha già fermato Napoli, Roma, Milan e Fiorentina: ora tocca alla Juve

Il Bologna ha già fermato Napoli, Roma, Milan e Fiorentina: ora tocca alla Juve

Il Bologna ha dimostrato di essere grande con le ‘grandi’. La squadra di Donadoni è riuscita a battere prima il Napoli poi il Milan e a bloccare sul pareggio Roma, Lazio e Fiorentina.

Venerdì andrà in scena al Dall’Ara una delle sfide più attese dell’anno: il Bologna affronterà la Juventus capolista.

I bianconeri arrivano col favore dei pronostici e forti di una striscia positiva di 15 vittorie consecutive, l’ultima e la più importante sabato scorso nelle scontro diretto contro il Napoli. La squadra di Allegri è infarcita di campioni e sulla carta è superiore al Bologna, i ventiquattro punti di differenza tra le due compagini lo dimostrano perfettamente. I rossoblu però non partono sconfitti e, come dimostrato più volte in questo campionato, hanno tutti i mezzi per mettere in difficoltà una squadra di questo livello. Il Bologna con l’arrivo di Donadoni ha cambiato ritmo e ha offerto le migliori prestazioni proprio contro squadre di alta classifica. La prima impresa è stata al Dall’Ara contro la Roma di Garcia che arrivò a Bologna da terza in classifica e fu bloccata sul 2 a 2 in rimonta con il gol dell’ex di Destro. Poi poche settimane dopo la squadra di Donadoni riuscì a battere il Napoli di Higuain con una prestazione memorabile. I partenopei si erano presentati al Dall’Ara da primi in classifica e forti dello scontro diretto vinto contro l’Inter qualche giorno prima, ma dopo un’ora di gioco il Bologna conduceva per 3 a 0 dominando la gara su tutti i fronti. Nel 2016 è arrivato poi il primo prestigioso colpaccio in trasferta: la vittoria a San Siro contro il Milan, firmata Emanuele Giaccherini. Più recentemente il Bologna ha saputo fermare sul pareggio anche la Lazio, in una partita ampiamente dominata fino all’espulsione decisiva di Masina. Infine l’ultima vittima illustre di Donadoni è la Fiorentina di Sousa, arrivata al Dall’Ara da terza in classifica e bloccata sul pari in rimonta. Il Bologna in queste partite ha dimostrato grande maturità, tenuta mentale e soprattutto una forte personalità che ha permesso ai rossoblu di affrontare le ‘grandi’ sempre senza paura, con la convinzione di poter fare risultato contro chiunque.

Nella sfida scudetto tra Napoli e Juventus il Bologna può diventare l’ago della bilancia, dopo aver battuto i partenopei, per par condicio bisogna fermare anche i bianconeri.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy