Il Bologna è salvo perché…

Il Bologna è salvo perché…

I rossoblù possono dormire sonni tranquilli, la Serie A è in cassaforte. Samp in bilico, ma a rischiare maggiormente sono Udinese, Carpi e Palermo

Il Bologna può finalmente brindare. Con il punto conquistato ieri ad Empoli i ragazzi di Donadoni salgono a quota 41 in classifica, abbastanza per festeggiare la salvezza con due turni d’anticipo sulla fine del campionato. Udinese, Carpi e Palermo potrebbero ancora raggiungere i rossoblù, che però sarebbero comunque davanti per via della classifica avulsa.

Discorso simile anche per l’Atalanta, oggi di scena a Napoli nel Monday Night della 36esima giornata. Qualche brivido invece per la Samp, ancora in cerca di un punto per la matematica permanenza in Serie A. Fermi a 40 punti, i blucerchiati sono attesi da due partite non facili: domenica si giocherà il derby della Lanterna contro il Genoa, una settimana più tardi la squadra di Montella farà invece visita alla Juve.

Non se la passano bene Udinese, Carpi e Palermo. I rosanero si salverebbero se chiudessero la stagione alle spalle del Carpi ma a pari punti con i friulani (i siciliani possono contare sugli scontri diretti favorevoli, ndr), mentre saluterebbero la massima serie se l’Udinese rimanesse davanti in classifica e chiudessero a pari punti con i biancorossi. Palermo e Carpi manterrebbero la categoria nel caso in cui raggiungessero in classifica proprio i friulani, che in questo caso retrocederebbero per via della classifica avulsa. Decisivo lo scontro salvezza dell’ultima giornata Udinese-Carpi. Una vittoria bianconera con più di un gol di scarto potrebbe risultare decisiva in chiave salvezza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy