Guerra, CagliariNews24: “Il Cagliari fatica a segnare. Bologna? Ci preoccupa Santander”

Guerra, CagliariNews24: “Il Cagliari fatica a segnare. Bologna? Ci preoccupa Santander”

Marco Guerra, collega di CagliariNews24, ha parlato della prossima sfida di campionato contro il Bologna

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Marco Guerra di CagliariNews24 ha parlato a Radio 1909 della prossima partita, Cagliari-Bologna.

Sul Cagliari: “E’ una squadra che crea tante occasioni ma non segna, l’unico che lo fa al momento è Pavoletti, mentre Sau e Farias non trovano la via delle rete. Le seconde punte non stanno riuscendo a dare il proprio contributo alla causa. Inoltre non ha mai segnato tre gol in casa, la Sardegna Arena non sembra portare molta fortuna alla squadra. Finora si è visto un buon gioco, ma ciò che manca è proprio la finalizzazione”.

Sul nuovo allenatore: Maran ha conquistato subito la piazza, c’è stato un boom di abbonamenti (quasi 11mila) e il suo gioco è stato apprezzato fin da subito, dopo anni di calcio difensivista. E’ giusto dargli ancora tempo per lavorare. La difesa? In questo inizio di stagione ci sono stati diversi infortuni, i cinque centrali del Cagliari si sono alternati parecchio. Questo rende difficile registrare la fase difensiva”.

Sulla partita contro il Bfc: “Quello con il Bologna è primo crocevia stagionale. Se non si dovesse fare risultato pieno, la classifica inizierebbe a essere preoccupante. E’ uno scontro diretto, per cui il risultato vale doppio. Ci preoccupa Santander, che si è sbloccato e sta facendo grandi cose. Un giocatore forte fisicamente come lui potrebbe dare molto fastidio. Anche Destro è una bestia nera, ogni volta che gioca contro il Cagliari segna sempre, lo ha fatto sia con la maglia della Roma che con quella del Bfc”.

La probabile formazione dei sardi: “Il modulo sarà un 4-3-1-2. Cragno in porta, in difesa Srna a destra, Ceppitelli (nel caso non recuperasse giocherà Pisacane), Romagna e Padoin a sinistra. A centrocampo Castro, Bradaric, Barella, sulla trequarti Joao Pedro e in attacco Pavoletti e Sau. Farias si è allenato a parte in settimana, è stato convocato ma difficilmente giocherà dal primo minuto”.

Su Bradaric, seguito in passato anche dal Bologna: “E’ un giocatore molto diverso da Cigarini, che era titolare la scorsa stagione ed era molto tecnico. Bradaric è invece molto più fisico, molto spesso si abbassa anche sulla linea dei difensori. Gli manca il gioco in verticale, ma sta dando equilibrio al centrocampo”.

Sulla possibile chiave del match: “Sulle fasce Padoin potrebbe soffrire un giocatore veloce come Mattiello, Srna invece credo continuerà a giocare bene come nelle ultime gare. E’ straordinario, sembra quasi il regista della squadra, tocca più di 90 palloni a partita”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy