Gori e quel rosso sospetto a Napoli

Gori e quel rosso sospetto a Napoli

L’espulsione di Gori ha registrato un flusso anomalo di scommesse su tre operatori, la palla passa all’ufficio indagini.

Il campionato italiano di calcio lascia uno strascico nel corso dell’ultima giornata. L’espulsione di Gori in Napoli-Frosinone ha destato non pochi sospetti sugli operatori di scommesse. Almeno tre (Intralot, Eurobet e Goldbet) hanno registrato un flusso anomalo di giocate, con picchi proprio nella zona di Frosinone, su un evento particolare di Napoli-Frosinone. Proprio l’espulsione di Gori, che puntualmente si è verificata dopo soli 13 minuti di gioco.

Gori ha calciato il pallone addosso a Insigne disteso a terra e preso a male parole l’arbitro Celi che lo aveva di conseguenza espulso. Chi aveva puntato sull’espulsione di Gori ha visto triplicarsi la giocata. Ora la palla passa all’Ufficio Scommesse che sta già lavorando al caso, da qui le strade sono due: o si archivia il caso oppure si invia una segnalazione all’Unità Informativa Scommesse Sportive del Ministero che manderà poi i documenti alla Procura Federale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy