Giordano: “Piacciono Morosini e Ricci. Sabatini obiettivo per il dopo Corvino”

Giordano: “Piacciono Morosini e Ricci. Sabatini obiettivo per il dopo Corvino”

Marcello Giordano, giornalista per “Il Resto del Carlino”, è intervenuto a ‘Quasi Gol’ parlando di mercato e commentando le parole di Fenucci.

Ai microfoni di RadioBolognaUno è intervenuto Marcello Giordano parlando di mercato e delle parole pronunciate ieri da Fenucci.

Il giornalista del ‘Carlino’ ha commentato così le dichiarazioni dell’ad rossoblu: “Non si è sbilanciato ma non è  stato neanche tenerissimo, ricordando che a Lecce ha vinto 4 campionati con 4 ds diversi, dimostrando che la società forte viene prima degli elementi che la compongono. Per quanto concerne lo stadio Fenucci ha allargato la forbice delle tempistiche, lo ha fatto per tranquillizzare l’ambiente spiegando che era tutto preventivato e che non ci sono problemi a riguardo. L’incontro al Ministero c’è stato e la commissione ha avuto da ridire soltanto sulla copertura che sarebbe troppo aerodinamica e moderna, in contrasto con l’originale degli anni 20′”.

La stagione sta volgendo al termine e, a salvezza ormai raggiunta, i tifosi e gli addetti ai lavori pensano già al mercato estivo. Giordano anticipa alcuni possibili movimenti del Bologna: “Gli osservatori sono già al lavoro, nonostante la frattura con Corvino. Piace Leonardo Morosini del Brescia, già seguito dai rossoblu nella scorsa estate. È sicuramente un obiettivo concreto e ha un agente che è già in ottimi rapporti coi società. Nel mirino c’è anche Ricci del Crotone, già nel giro della nazionale Under 21. Infine anche Carlos Embalo attualmente al Brescia, ma di proprietà del Palermo. Credo che uno o due di questi tre arriveranno a Bologna, posto che prima di muoversi in maniera concreta servirà il nome del nuovo ds”.

Infine Giordano dice la sua sulla questione più discussa delle ultime settimana: “Per il dopo Corvino mi risulta che Sabatini sia l’obiettivo numero uno perchè è un ds che ha già fatto esperienza portando in alto altre società, come il Palermo che con lui arrivò a talenti come Pastore e Cavani. Anche la Roma grazie a lui è entrata nel novero delle prime squadre italiane. Bisognerà vedere se Sabatini lascerà i giallorossi e rimarrà in Italia. In seconda fascia c’è Sensibile, più difficile Pradè che dovrebbe restare a Firenze”.

0 commenti

Recupera Password

accettazione privacy