Giordano: “Destro ha rifiutato una proposta dalla Premier”

Giordano: “Destro ha rifiutato una proposta dalla Premier”

Le parole di Marcello Giordano nel corso della sua trasmissione ‘Tutti al mercato’

Punto della situazione in casa Bologna per il giornalista del Carlino Marcello Giordano a ‘Tutti al mercato’ su Radio1909.it

Si parte dal mercato: “Il caso del momento è sicuramente relativo a Destro. C’è un retroscena che riguarda l’attaccante, reduce dall’esclusione di San Siro. A pochi giorni dalla conclusione del mercato è arrivata una offerta dall’Inghilterra per il numero dieci, Destro non ha voluto considerarla perché le frizioni con Donadoni si erano appianate. C’era stato un confronto che aveva rimarginato la frattura. Destro infatti era tornato tra i titolari segnando anche 5 gol pesanti. Di fronte alla possibilità di andare via e guadagnare più soldi, Destro ha detto di no senza che la cosa avesse particolare risalto”.

Ancora Giordano: “L’agente di Destro sta arrivando a Bologna per parlare con il suo assistito ma vuole un confronto anche con la società per capire come mai si sia arrivati a questo punto. Ci sono stati momenti in cui Destro oggettivamente faceva più fatica in campo eppure è sempre stato difeso a spada tratta. Ora la situazione attorno a Mattia è cambiata, nonostante le prestazioni ci siano e le statistiche dicano che il suo rendimento è in crescita. Ieri poi ha parlato anche Di Vaio, il club manager ha difeso il lavoro di Donadoni e abbassato i toni su Destro. Anche Di Vaio, però, ha detto che Mattia sa quello che deve fare, lasciando presupporre che il giocatore dovrebbe fare di più”.

Su Cutrone: “In casa Bologna potrebbe esserci un rimpianto, ovvero Cutrone. Il ragazzo è stato proposto costantemente dal Milan in estate ma il Bologna ha preferito seguire la sua strategia, puntando su Destro e andando su Avenatti. Poi nel finale, quando Falletti si è fatto male, il Bologna è andato su Palacio“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy