Giaccherini: la chiave è la trattativa col Sunderland (e al momento non si sblocca)

Giaccherini: la chiave è la trattativa col Sunderland (e al momento non si sblocca)

Non si è ancora sbloccata la situazione di Emanuele Giaccherini, accordo tra Bologna e il giocatore per la permanenza ma tutto dipenderà dal Sunderland e dalle capacità economiche del Bfc.

Emanuele Giaccherini e la permanenza a Bologna, una situazione che deve trovare un punto di equilibrio su tre piedi: Bologna, giocatore e Sunderland. In questo caso il matrimonio si fa in tre, perché se quello d’amore tra Bfc e Giaccherini è già stato sancito, quello di convenienza con il Sunderland no. Ci spieghiamo, il contratto del giocatore è nelle mani del club inglese, che è riuscito nell’impresa di salvarsi. In Premier girano tanti soldi, e forse tutta questa differenza tra salvezza e retrocessione non è così rilevante come in Italia, di sicuro, il Sunderland non ha urgente bisogno di denari e non si sa fino a che punto potrà concedere uno sconto ai rossoblù.

Il Bologna dunque dovrà iniziare a breve una trattativa serrata con il Sunderland per strappare un sì che ora non è così scontato come si potrebbe pensare. Dipenderà molto dalle cifre che dall’Inghilterra verranno richieste, non dimenticando il costo con cui venne pagato Giaccherini (7.5 milioni di euro) e il fatto che il giocatore andrà agli Europei. Questo potrebbe alzare notevolmente il prezzo. Il Bologna, dunque, dovrebbe chiudere i conti prima che Giak parta per la Francia, altrimenti potrebbe essere troppo tardi; e la concorrenza aumentare. Non è un mistero che Conte apprezzi molto il giocatore, e oltre a chiamarlo in Francia potrebbe cercare di portarlo a Londra sponda Chelsea. La sostanza è chiara: il Bologna dovrà fare in fretta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy