Giaccherini di cristallo: tre infortuni muscolari in quattro mesi

Giaccherini di cristallo: tre infortuni muscolari in quattro mesi

La lesione al bicipite femorale della coscia sinistra è il terzo infortunio muscolare per l’esterno offensivo, da quando è a Bologna. Una sfortuna che lo perseguita dall’anno scorso e che sembra non finire mai.

Non è una statistica invidiabile quella che sta contraddistinguendo l’esperienza di Giaccherini a Bologna. Dal suo arrivo, l’ex Cesena ha rimediato già tre infortuni muscolari. Il primo risale a metà settembre, quando si stirò l’adduttore lungo della coscia destra, nel match contro la Sampdoria.
Tornato in campo due settimane dopo con l’Udinese, il “Giack” ricade nel solito infortunio. Sembra maledetta l’avventura sotto le Due Torri, fatta di tanta sfortuna, la stessa che lo ha perseguitato l’anno scorso al Sunderland, dove è stato a lungo bloccato ai box da un guaio alla caviglia.
Invece il talento da Talla non molla e rientra nella vittoria di Carpi. Il cambio di allenatore e una ritrovata forma fisica gli permettono di esprimersi di nuovo sui suoi livelli e di riconquistare la maglia azzurra. Giaccherini diventa ben presto l’uomo in più del Bologna: due gol decisivi contro Atalanta e Verona, il rigore procurato contro la Roma e tanti chilometri macinati sulla fascia mancina. Sembra la fine di un calvario e invece non è così.
Il 23 rossoblù rimedia una contusione alla gamba sinistra in uno scontro con Glick. Niente di preoccupante, ma Donadoni preferisce non rischiarlo per l’impegno col Napoli. Alla ripresa degli allenamenti però, Giaccherini è costretto a fermarsi anzitempo per un fastidio alla coscia sinistra. Il responso dei medici è più pesante del previsto: lesione di primo grado al bicipite femorale e due o tre settimane di stop.
Una doccia gelata soprattutto per il calciatore, che su 14 gare di campionato è riuscito a disputarne solo 8. Un tunnel da cui “Giack” non sembra proprio riuscire ad uscire in maniera definitiva. Nonostante i soli 524 minuti in campo, l’ex Juve è riuscito ad incidere come pochi altri in maglia rossoblù. Con Genoa e Empoli non ci sarà, lo si rivedrà nell’anno nuovo, che si spera possa essere ricco di soddisfazioni col Bologna e con la Nazionale.
0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy