Genoa-Bologna: i migliori e i peggiori

Genoa-Bologna: i migliori e i peggiori

Mirante, Olive e la curva del Genoa: ecco i migliori e i peggiori di Genoa-Bologna

I migliori

ANTONIO MIRANTE: Il confronto con Perin lo esalta.  Meritano la nazionale entrambi.

LUCA ROSSETTINI: Sui morbidi corner di Brienza la sua testona svetta sempre per prima.  Ottimi i colpi di testa ma soprattutto i movimenti per arrivare a colpire in tranquillità potendo mirare all’angolino.

AMADOU DIAWARA: Certe volte la pentola bolle bolle e ad un certo punto scoppia. Per un ragazzo così giovane la realtà degli stadi è ancora più dura.

RENATO OLIVE: grintoso in campo,  grintoso in tribuna da aiuto allenatore di Donadoni.  Ha litigato con dei tifosi in tribuna come faceva ai bei tempi coi centrocampisti che affrontavano i rossoblu.  Ha mostrato i denti e tutti sono scesi a più miti consigli.  Grande.

I peggiori
GIAN PIERO GASPERINI: Il lampo di genio di togliere la fonte del gioco genoano,  Costa,  ha consentito al Bologna,  passata una breve sbandata,  di riguadagnare campo ed affacciarsi con sempre più convinzione in area avversaria,  fino a vincere senza rubare niente.  Un allenatore integralista troppo convinto del suo Verbo.

LA CURVA GENOANA: ma nel 2016 abbiamo ancora a che fare con tifoserie che ueggiano i giocatori di colore??

AMADOU DIAWARA: Purtroppo per il gesto che hai fatto il rosso te lo devi beccare,  caro ragazzo. Non farlo più e passa oltre.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy