Gattuso: “A Bologna per rimarginare la cicatrice aperta dopo Atene”

Gattuso: “A Bologna per rimarginare la cicatrice aperta dopo Atene”

Le parole di Gattuso alla vigilia di Bologna-Milan

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Il tecnico del Milan Rino Gattuso ha parlato in conferenza stampa alla vigilia di Bologna-Milan, in programma domani sera alle 20.30.

Queste le sue parole: “Non ho dubbi sulla volontà dei miei ragazzi. Meritano rispetto i miei giocatori, qualche giornalista li sta già impacchettando, siamo in clima natalizio, chi va e chi torna. Meritano rispetto, ci assumiamo le nostre responsabilità, Atene resta una cicatrice, ma non ho dubbi sul valore del gruppo. Conti è pronto, da tanto tempo è nella mischia. Con Romagnoli e Musacchio dobbiamo stare attenti, non voglio che Alessio abbia ricadute sul polpaccio, si è allenato, vediamo se sarà della partita. Anche Musacchio viene da un infortunio non banale, dobbiamo fare attenzione, non c’è fretta. Dobbiamo stare attenti a non perderli ancora”.

Continua Gattuso: “Ho visto gente piangere in spogliatoio post Atene, ci sono dei valori vuol dire. La cicatrice c’è, va rimarginata bene ora, a partire dal Bologna. Higuain? Ci ho parlato, in questo momento il primo deluso di questa situazione è lui. Ora abbiamo bisogno dei suoi gol, ma non solo. Ci serve a livello caratteriale, a livello di leadership. Abbiamo più bisogno del suo carattere che dei suoi gol ora, ci serve che trascini i compagni, li deve incoraggiare anche se sbagliano. Le chiacchiere non si possono controllare nel calcio, da parte mia e di chi lo circonda c’è grande apprezzamento, ma deve fare qualcosa in più, come tutti noi”.

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy