Galvanizzati da Destro, si può battere l’Atalanta

Galvanizzati da Destro, si può battere l’Atalanta

di Mario Giuliante

L’obiettivo erano i tre punti contro il Palermo da conquistare: obiettivo raggiunto. L’obiettivo era anche quello di vedere una squadra diversa caratterialmente e fisicamente dopo la sosta: obiettivo raggiunto. L’obiettivo era rivedere Destro in campo, con gol: obiettivo raggiunto. Vista sotto questa ottica la partita contro il Palermo ha promosso il Bologna ma, bisogna andare con calma, pensare ad una partita alla volta. Domenica scorsa si è visto quello che mancava da tempo: la vittoria. Vincere contro una squadra sulla carta abbordabilissima, andando addirittura in svantaggio ma riuscendo a ribaltare la situazione, ha fatto sicuramente vivere belle emozioni a chi era seduto sugli spalti, con un filo di brivido. Contro i rosanero la squadra di Donadoni ha girato bene, mostrando la propria personalità paradossalmente dopo lo svantaggio, tirando fuori ciò che nelle ultime partite forse è un po’ mancato o si è visto a sprazzi: il carattere. A Donadoni il compito di mettere sul prato verde la miglior formazione possibile, ai ragazzi il compito di seguire le indicazioni date dal mister; il mix pare abbia avuto successo. Rizzo e Masina da una parte hanno creato scompiglio sulla fascia sinistra; Destro ha creato difficoltà ai difensori palermitani i quali, anche se con Mattia distante pochi metri, ne sentivano la pressione; bravi Dzemaili e Viviani a ribaltare e chiudere la partita, segnando il loro primo gol in maglia rossoblu. L’unica nota negativa capitan Gastaldello: dopo il rientro si è fatto soffiare ingenuamente una palla che, fallo o non fallo che sia, da un veterano come lui non ci aspetta possa esser persa così..speriamo vivamente torni a pieno regime mentale per guidare la propria difesa. Poche le parole da dire poiché contavano i fatti, contava lo scatto del più tre in classifica contro la squadra di De Zerbi; obiettivo raggiunto e pratica chiusa, adesso si può pensare alla prossima sfida.

Domenica al Dall’Ara per il secondo match consecutivo in casa, il Bologna ospita una delle squadre più in forma del campionato, l’Atalanta di Gasperini reduce dalla vittoria in casa contro la Roma. Con i suoi venticinque punti ed un quarto posto inaspettato, i neroazzurri di Bergamo proveranno a fare risultato anche contro la squadra di Donadoni per non arrestare la propria marcia. Dall’altra parte però ci sarà un Bologna che non avrà alcuna intenzione di deludere il proprio pubblico in casa, sia per confermare la buona prestazione contro il Palermo, sia per confermare la difficoltà da parte di una squadra ospite di vincere al Dall’Ara. Per fare questo Donadoni cercherà di varare una squadra che per la maggiore rispecchierà quella vista domenica scorsa. Tra i pali dovrebbe tornare Mirante, con Kraft che potrebbe prendere il posto di Torosidis. Possibile ballottaggio tra i quattro di centrocampo per chi dovrà accomodarsi in panchina: difficile rinunciare a Nagy e Dzemaili in questo momento, è Taider che potrebbe tornare titolare con un Viviani però che scalpita sicuramente per una maglia. In attacco confermato il tridente Krejci, Destro, Rizzo. Dall’altra parte occhio agli uomini di Gasperini, in particolare al Papu Gomez ed alla giovane promessa Kessiè, vera rivelazione di questo torneo.

Una sfida che si speri regali spettacolo e che conduca il Bologna alla seconda vittoria consecutiva in casa. La speranza è che si verifichi quanto accaduto l’anno scorso contro l’Atalanta con la vittoria della squadra di Donadoni: da lì il Bologna cambiò volto e marcia in campionato. Potrebbe essere la giornata del ritorno di Antonio Mirante tra i suoi pali, quelli che l’hanno lasciato andare sapendo che sarebbe tornato. Ci aspettiamo una conferma di quanto di buono si è visto contro i rosanero soprattutto sotto l’aspetto difensivo: occorrerà massima concentrazione perché l’Atalanta è squadra abituata a punire se le concedi spazio e gioco. Galvanizzati dal ritorno di Destro con gol, ci aspettiamo che quest’ultimo crei scompiglio all’interno dell’area di rigore bergamasca..per il resto si spera solo che il Bologna giri bene, giochi bene e continui a dare conferme..ovviamente altri tre punti farebbero veramente comodo per la classifica e per il morale.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy