Furio Zara: “Finale indecoroso”

Furio Zara: “Finale indecoroso”

Il giornalista del Corriere dello Sport è intervenuto per dire la sua sul futuro rossoblu

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Durante Sportoday, in onda su Etv, è intervenuto il giornalista del Corriere dello Sport Furio Zara per parlare del finale di stagione del Bologna.

Bilancio: “La chiusura del campionato è stata indecorosa con record di sconfitte: la salvezza è arrivata per inerzia con 15 punti nel girone di ritorno.  Se fai 24 punti all’andata ci deve essere il salto di qualità ma questo non è accaduto”.

Saputo: “Sono curioso di sapere cosa dirà Saputo alla piazza e come ricucirà lo strappo. Credo sia opportuno una conferenza stampa anche se non credo si possa realizzare. Saputo arriverà Mercoledì, parlerà con Bigon, Fenucci Donadoni e la squadra, poi liberi tutti. Io però vorrei sapere cosa vuol fare del Bologna dato che sta investendo solo su infrastrutture e non sul settore tecnico. C’è stato un grande mercato il primo anno per salire in A e poi si è fermato. Adesso vorrei sapere cosa la società intende fare di Verdi, cosa pensa della crescita del gruppo”.

Finale di campionato: “Non pensavo ci fosse un finale di campionato così amaro dato che pensavo facesse più punti dell’anno scorso e mi aspettavo 45 punti circa”.

Donadoni: “Io ero sicuro che Donadoni restasse ma dopo la partita con il Chievo si è rotto qualcosa: adesso c’è però ancora un anno di contratto per lui e lo staff. Il mister ha fatto meno di quel che poteva fare con un finale indecoroso. Io non so cosa sarebbe cambiato con altro allenatore ma forse avremmo 3-4 punti in più e avremmo vinto qualche partita in più”.

Giocatori: “Ci sono stati alcuni giocatori non all’altezza come Falletti, Avenatti e Crisetig. De Maio fa tanta fatica senza un centrale affianco e io faccio fatica a spiegarmi la partenza di Maietta. Dzemaili è stato imbarazzante: venuto qua per preparare il Mondiale con la società che si è piegata al suo volere. Ci sono poi giocatori mai cresciuti con Krejci ieri riapparso dal nulla mentre Nagy gioca 2 partite e poi sparisce, Donsah infortunato e a targhe alterne”.

Prima punta: “Se vogliamo vedere l’aspetto tecnico la priorità è la prima punta dato che Destro è stato un mezzo fallimento. La scelta di Destro al tempo era stata una scelta giust, ma non è mai entrato in sintonia ed è diventato un gingillo servito a poco”.

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy