Fuochi: “Per Giaccherini il Sunderland chiede più di due milioni, non ha bisogno di vendere”

Fuochi: “Per Giaccherini il Sunderland chiede più di due milioni, non ha bisogno di vendere”

Le parole di Walter Fuochi a ‘Quasi Gol’.

Ai microfoni di ‘Quasi Gol’ è intervenuto Walter Fuochi che ha parlato della Fortitudo e del mercato del Bologna.

Il giornalista bolognese apre facendo alcune considerazioni sulla Effe, sotto 2 a 0 nella finale playoff: “Di solito in casa la Fortitudo è un’altra squadra, molto migliore. Nei playoff può succedere di tutto, squadre che sembrano forti possono resuscitare da un giorno all’altro. Brescia è forte ma ha problemi nelle riserve quindi bisognerebbe caricare di falli i titolari, oltretutto è una squadra esperta abituata a partite di questo livello. Inoltre la Effe ha gravi problemi in attacco, bisogna vincere col gioco non con le furbate. Ieri sera mi aspettavo di più perchè c’è stato un passo indietro che crea i presupposti per una gara 3 a forte rischio: c’è stato un buon momento di Amoroso, poi di Campogrande ma molti sono stati in ombra. Non sarei sorpreso se tra cinque giorni fossimo 2 a 2, la Effe ha sempre vinto in casa in questi playoff”.

Ecco invece il pensiero di Fuochi sulla trattativa per riportare Giaccherini in rossoblu: “Il Bologna vorrebbe chiudere ai suoi prezzi ma invece la cifra la decide il venditore che non ha bisogno di cederlo. Inoltre l’Europeo giova al Sunderland, il suo gol contro il Belgio lo ha un po allontanato da Bologna nonostante la grande felicità di tutti noi. Conte potrebbe volerlo con sé al Chelsea, in più ci sono tante altre squadre. Non credo che il Sunderland lo ceda a soli due milioni di euro”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy