Frosinone-Bologna: i migliori e i peggiori

Frosinone-Bologna: i migliori e i peggiori

Il Matusa, i giornali e Morleo, ecco i migliori e i peggiori di Frosinone-Bologna

I MIGLIORI
IL FROSINONE – Ha fatto la partita che doveva fare, credendo ancora in una salvezza che rimane problematica ma forse raggiungibile. Contro il Bologna trova energie e motivazioni speciali, ricordando forse la stagione scorsa.

LO STADIO MATUSA – Troppo bello.

ARCHIMEDE MORLEO – Perché è rimasto, perché ha avuto la fascia di capitano tre volte su tre, perché ha voglia di giocare e di correre. In una squadra che tocchetta un po’ troppo è uno dei pochi che ci mette energia.

I PEGGIORI
LUCA ROSSETTINI – Non tiriamo fuori la storia del fuorigioco sull’azione del rigore. Ha fatto un intervento inutile ed eccessivo, punto e basta.

MARIOS OIKONOMOU – Espulsione evitabilissima, lascia il Bologna in dieci e consegna al finale Frosinone una squadra ancor più “loffia” di prima.

I GIORNALI BOLOGNESI – Possibile che appena arriva qualche risultato si spari subito e a sproposito di Europa a tutta pagina? Ecco il bel risultato.

ROBERTO DONADONI – Si è immolato sull’altare di San Turnover. Chissà se la fede valeva il sacrificio.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy