Fondamentale il ritorno di Gastaldello

Fondamentale il ritorno di Gastaldello

Se Pantaleo Corvino ha deciso di investire su di lui, un motivo ci sarà. Daniele Gastaldello è pronto a tornare, dopo l’infortunio al ginocchio che lo ha tenuto fuori per quattro mesi, il difensore si è preso la necessità di mettere minuti nelle gambe con la Primavera e poi di rendersi disponibile per la prima squadra. Ecco dunque che contro la Juve l’ex Samp tornerà a disposizione, con la possibilità di scendere in campo fin dal primo minuto se si considerano gli svarioni difensivi della squadra rossoblù. Fino a qui, meglio Oikonomou di Rossettini ma la sensazione che i due insieme facciano fatica c’è tutta. Serve un comandante supremo della difesa, ruolo che né il greco né l’ex Cagliari hanno mai ricoperto prima. Tocca dunque a Gastaldello fornire leadership non solo al reparto ma a tutta la squadra, e con il suo ritorno con ogni probabilità il Bologna avrà un nuovo capitano. Importante il ritorno di Gastaldello anche per limitare gli errori sugli esterni e guidare giovani elementi come Masina e Ferrari, ancora alle prese con qualche disattenzione giovanile. A dire il vero più Adam che Alex, e proprio sulla posizione e sui movimenti da adottare in fase difensiva agirà Gastaldello, un po’ come fece Maietta l’anno scorso. Perché il Bologna è tutt’altro che completo, torna Gastaldello ma mancano ancora Donsah e Krafth, senza contare il nuovo infortunio di Giaccherini.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy