Floccari e Laribi, la sfida degli ex

Floccari e Laribi, la sfida degli ex

Fino a dieci giorni fa erano compagni di squadra, domenica saranno avversari al Mapei Stadium e per loro non sarà una partita come tutte le altre. Sergio Floccari e Karim Laribi sono gli ex, più o meno rimpianti, del match

Fino a dieci giorni fa erano compagni di squadra, domenica saranno avversari al Mapei Stadium e per loro non sarà una partita come tutte le altre. Sergio Floccari e Karim Laribi sono gli ex, più o meno rimpianti, del match. L’attaccante rossoblù nei due anni a Sassuolo non è riuscito a lasciare davvero il segno o così è stato fino al 30 novembre.

Quel giorno i neroverdi giocavano contro la Fiorentina e il bomber da Vibo Valentia fu decisivo con la sua rete per riagguantare i viola. Rete replicata la giornata successiva nel blitz esterno a Marassi con  la Samp e perfino al Bentegodi con l’Hellas.

Tre marcature di fila che hanno portato alla squadra di Di Francesco cinque punti e che hanno fatto titubare qualcuno sul fatto di cederlo. Floccari alla fine è arrivato all’ombra delle Due Torri e il destino ha voluto che dovesse tornare a Sassuolo dopo neanche due settimane, questa volta da avversario.

Altro ex della partita è Karim Laribi, otto gol e dodici assist che l’anno scorso hanno contribuito, in particolare nel girone d’andata, alla promozione rossoblù. Un rendimento che non è bastato a convincere la società di Saputo a riscattarlo, ma che è servito a regalargli un’altra chance in neroverde. Nove presenze in questa stagione, di cui cinque da titolare, che potrebbero diventare sei contro il Bologna, vista l’assenza in mediana di Missiroli.

Come detto, due ex rimpianti fino ad un certo punto, ma che domenica vorranno una piccola rivincita personale. Del resto Floccari è ormai una sicurezza quando incontra le sue vecchie squadre: in carriera sono infatti ben sette le reti da ex.

Una di queste fu realizzata circa due anni fa contro la Lazio, venti giorni dopo il suo trasferimento dalla società capitolina a quella di Squinzi. Un precedente che fa ben sperare i tifosi bolognesi.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy