Floccari e Donadoni: intesa vincente

Floccari e Donadoni: intesa vincente

L’arrivo di Sergio Floccari in rossoblù rappresenta da un lato una tappa fondamentale nella carriera della punta calabrese, dall’altro un bel ritrovarsi con Roberto Donadoni, che già lo allenò ai tempi della parentesi nel Parma.

“La vita è lunga, e fa tanti giri”. Così scrisse Isabel Allende nel suo celebre romanzo “La casa degli spiriti” e queste parole sono giuste per accompagnare determinati eventi; ma dal paese sudamericano raccontato dalla scrittrice cilena passiamo all’ambiente calcistico petroniano, con un ritorno veramente importante: l’arrivo della punta Sergio Floccari, se da un lato è un esordio con i colori rossoblù, dall’altro è un “finalmente ci rivediamo” con l’allenatore Roberto Donadoni, che ebbe l’opportunità di dirigerlo ai tempi della militanza nel Parma (stagione 2011-2012). Accasatosi alla società ducale il 31 agosto del 2011, l’attaccante calabrese (di Vibo Valentia) collezionerà 28 presenze condite da 8 reti per poi tornare alla Lazio.

Sottolineando le parole della Allende, “fa tanti giri”, Donadoni giunse sulla panchina del Parma al posto dell’esonerato Franco Colomba, trovando così la punta ai suoi ordini: l’esatto opposto di quanto accaduto in questi giorni a Bologna, ove il subentrato di gennaio è Floccari. Durante la sua breve militanza parmense, un infortunio l’aveva messo in difficoltà, ma il mister bergamasco ebbe fiducia in lui ed il gioco ne guadagnò, grazie alla sua ottima qualità di tenere su la palla e servendo i vicini Sebastian Giovinco e Jonathan Biabiany: la tattica iniziale era Floccari centravanti e gli altri due a lato, poi fu fatto avanzare Giovinco per le sue invenzioni, defilare Biabiany ed il cileno Jaime Valdes (ex Bari, Fiorentina, Lecce e Atalanta) ad occuparsi della mediana. Da quel momento la squadra girò alla grande come riporta Stadio, fece 33 punti e l’attaccante giocò 17 partite (15 da titolare), segnando 6 reti, due delle quali da ricordare particolarmente in vista della partita di domenica: il 31 marzo 2012 Floccari timbrò due volte il tabellino dei marcatori ed il Parma si impose per 3-1 sulla Lazio.

Quindi, con questo bel ricordo, auspichiamo tutti che la truppa agli ordini di Donadoni si riscatti e conquisti i 3 punti, in vista di un campionato che può riservare ancora tante soddisfazioni per i giocatori e per la piazza.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy