Floccari-Bologna: ecco perché si può fare

Floccari-Bologna: ecco perché si può fare

Il club rossoblù non sembra intenzionato a sborsare chissà quali cifre a gennaio, ma vuole cogliere le opportunità che si presenteranno: una di queste risponde al nome dell’attaccante del Sassuolo. Dal ‘Corriere di Bologna’

Strano destino quello che sta accomunando gli obiettivi, o presunti tali, di mercato del Bologna. Niang si è conquistato prepotentemente il ruolo di titolare con gol e prestazioni eccellenti, Biabiany è tornato ad essere l’esterno di assoluto livello ammirato a Parma e Borriello sta tenendo a galla il Carpi quasi da solo. Tutti e tre hanno attirato le luci della ribalta nelle ultime settimane e a questo punto è difficile pensare che le squadre di appartenenza possano lasciarli partire, a meno di offerte “fuori mercato”. Il club rossoblù non sembra intenzionato a sborsare chissà quali cifre a gennaio, ma vuole cogliere le opportunità che si presenteranno.

Una di queste risponde al nome di Floccari. L’attaccante calabrese, grazie alla squalifica di Berardi, si è ritagliato uno spazio importante al centro del tridente del Sassuolo ed è reduce da due gol consecutivi, uno alla Fiorentina e uno alla Samp. Perché allora la società di Squinzi dovrebbe privarsene? I motivi sono sostanzialmente due. Il giocatore, secondo l’indiscrezione riportata dal Corriere di Bologna, vorrebbe ritrovare Donadoni, con il quale ha lavorato a Parma, e la stima dell’allenatore non mancherebbe.

Floccari ritiene che il suo percorso a Sassuolo sia ai titoli di coda e, saputo dell’interessamento di Corvino, avrebbe chiesto al Presidente di lasciarlo partire già a gennaio. La risposta di Squinzi in tal senso sarebbe stata positiva. Un’altra ragione che spinge l’ex Messina verso il capoluogo emiliano è la scadenza del suo contratto, prevista per il prossimo giugno. Il club neroverde non vorrebbe perdere l’attaccante a zero, ma è conscio di non poter ottenere chissà quanto dalla sua cessione.

Il Bologna pagherebbe i restanti cinque mesi di ingaggio (circa 400mila euro) e potrebbe offrire una somma quasi simbolica. Del resto, i rapporti fra le due società sono buoni, nonostante il diverbio estivo sull’acquisto di Duncan, poi risolto in favore del Sassuolo. Floccari, che sottoscriverebbe un accordo di un anno coi rossoblù, potrebbe essere il giocatore della definitiva riconciliazione. Una speranza che nutrono tutte le parti: un matrimonio, insomma, che sa da fa.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy