Fenucci: “Non ci possiamo permettere campioni, vogliamo crearli. Dal 2018 valuteremo obiettivi più alti”

Fenucci: “Non ci possiamo permettere campioni, vogliamo crearli. Dal 2018 valuteremo obiettivi più alti”

Il secondo stralcio della conferenza di Claudio Fenucci.

Mercato sotto le attese? Tifosi scontenti? L’amministratore Claudio Fenucci ha provato a difenrere l’operato del Bologna nel corso della conferenza di presentazione della partnership con Granarolo.

Ecco le parole dell’Ad: “Alcune voci uscite in questi giorni non corrispondono a verità, ogni decisione è presa in accordo con il patron e non c’è divergenza di vedute nel club. Abbiamo fatto il mercato con le nostre potenzialità, i campioni adesso non ce li possiamo permettere, cerchiamo di crearli in casa. C’erano dei paletti fissati da Saputo in prima persona per questo mercato. Abbiamo cercato giocatori giovani da far crescere, l’obiettivo è migliorare di anno in anno e gettare le fondamenta per il futuro. Penso sia stato fatto un buon lavoro dal Ds e gli obiettivi economici sono stati centrati”.

Ancora Fenucci: “E’ importante il ruolo dell’allenatore, deve contribuire in maniera determinante alla crescita dei giocatori arrivati ora ma anche a quella degli elementi dell’intelaiatura dell’anno scorso. Questo è un progetto condiviso con Saputo. Fino al 30 giugno 2018 l’obiettivo sarà migliorarci di un posto l’anno, a fronte di cambiamenti strutturali, anche in Lega, possiamo pensare ad una progettualità diversa successivamente”.

Sull’ esborso della famiglia Saputo, Fenucci è chiaro: “L’investimento della famiglia Saputo è imponente, e gran parte risale alla messa in sicurezza del club. C’erano 30 milioni di debiti e una perdita di bilancio per la Serie B superiore ai 25 milioni di euro quando siamo arrivati. Siamo partiti da qui due anni fa, non cinque e anche quest’anno avremo bisogno del loro corposo intervento”.

Un commento anche sulla presunta trattativa per Balotelli: “Non so come sia nata la voce Balotelli, non lo abbiamo mai trattato. L’idea era venuta fuori l’anno scorso con Corvino ma non ce l’abbiamo fatta per tanti motivi”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy