Fenucci: “Il nuovo Dall’Ara sarà coinvolgente, vogliamo sempre il 95% del riempimento”

Fenucci: “Il nuovo Dall’Ara sarà coinvolgente, vogliamo sempre il 95% del riempimento”

L’intervista a Repubblica dell’amministratore delegato del Bologna Claudio Fenucci

Intervistato da Repubblica, l’amministratore delegato del Bologna Claudio Fenucci è tornato sulla questione restyling del Dall’Ara, affrontando anche il delicato tema relativo alla capienza futura dello stadio ristrutturato. Fenucci parte dal calo medio degli spettatori allo stadio: “Oggi abbiamo 9 milioni di tifosi che assistono alle partite direttamente dal divano – ha affermato l’Ad – in Italia gli stadi sono obsoleti e vengono percepiti come insicuri. Rispetto al 2008 c’è un calo medio dell’8%, rispetto agli anni ’90 abbiamo perso 10mila posti a partita. In città c’è entusiasmo, se questo si traducesse in più presenze allo stadio sarebbe un bel segnale. La battaglia non va fatta sul numero dei posti ma sulla qualità”.

Entrando nel dettaglio di quella che è l’idea del club per quanto riguarda la ristrutturazione, Fenucci dice: “Dobbiamo lavorare sulla multimedialità, lo spettacolo dal vivo è unico ma ci sono novità da introdurre allo stadio come interviste, immagini, i servizi che offre la tv. Abbiamo già fatto uno splendido lavoro sulla Torre di Maratona, aumentato i ricavi e potenziato gli abbonamenti corporale. Alla Juve il 20% dei posti produce l’80% degli introiti da stadio”.

Per quanto riguarda gli obiettivi sulla futura affluenza al Dall’Ara, l’amministratore delegato esprime un concetto chiaro: “Vorremmo 6/7 partite all’anno completamente sold out, mediamente puntiamo ad avere una affluenza del 90-95%”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy