Fenucci: “Il mercato in entrata è chiuso”

Fenucci: “Il mercato in entrata è chiuso”

Le parole dell’amministratore delegato nel dopo partita

E’ ovviamente soddisfatto l’a.d. del Bologna Claudio Fenucci, presentatosi in mixed zone nel dopo partita. La squadra viaggia, ora è nel lato sinistro della classifica ma non bisogna montarsi la testa: “L’obiettivo è quello di fare sempre meglio – esordisce – ma prima di tutto vogliamo consolidare la nostra presenza in Serie A: speriamo di raggiungere il prima possibile la quota salvezza, poi vedremo. Dopo un inizio non facile – prosegue – siamo andati sempre meglio, la vittoria di oggi è importante come sarà importante fare bene ogni domenica”.

Sarà contento anche Joey Saputo, mai così in alto come presidente del Bologna: “I numeri dicono così. Sotto il profilo dei risultati siamo soddisfatti ma il campionato è ancora lungo. Certo, noi continueremo a lavorare ogni giorno per rendere i tifosi orgogliosi di questa squadra”. Anche oggi, però, quanti brividi nella ripresa: “La squadra è giovane e ancora in costruzione, ci sta che vada in difficoltà nella gestione del risultato”. Vittoria decisa da un rigore di Destro, sul quale la Sampdoria ha protestato parecchio sia durante sia dopo la partita: “Dispiace per le polemiche, noi dirigenti dovremmo sempre stemperare gli animi: da quando faccio il dirigente la mia condotta è sempre stata quella di non commentare le decisioni arbitrali, e certe polemiche non le capisco proprio”. Ha contestato la decisione di Fabbri anche Montella, allenatore doriano accostato anche al Bologna al momento dell’esonero di Rossi: “Montella è un ottimo mister, ma noi abbiamo pensato sin da subito a Donadoni: sta facendo un ottimo lavoro, le basi della squadra stavano già uscendo ma il grosso del merito va a lui e al suo staff”. Mercoledì si va a Frosinone (“squadra difficile da affrontare in trasferta, lo sappiamo bene dallo scorso anno”) ma prima c’è la chiusura del mercato fissata per domani sera: “Il nostro mercato in entrata è chiuso, abbiamo raggiunto i tre obiettivi che ci eravamo prefissati. Vediamo – chiude – se qualche ragazzo può trovare spazio altrove: dipende dalla loro volontà, noi siamo contenti anche se restano tutti”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy