Fenucci: “Con Inzaghi nuovo slancio, Donadoni non riusciva più a migliorare la squadra”

Fenucci: “Con Inzaghi nuovo slancio, Donadoni non riusciva più a migliorare la squadra”

Intervista alla Gazzetta dello Sport per Fenucci: “Ogni partita va giocata come una finale”

di Redazione TuttoBolognaWeb, @TuttoBolognaWeb

Intervista alla Gazzetta dello Sport per l’amministratore delegato Claudio Fenucci che ha parlato della situazione attuale in casa Bologna. Il club ha cambiato tecnico e spera di ottenere una mentalità diversa dalla squadra in campo, questo il succo delle parole di Fenucci che ha spiegato i motivi della separazione da Donadoni:

“Pippo Inzaghi ha dato uno slancio nuovo – si legge su Gazzetta – Questo Bologna può crescere solo con la rabbia e negli ultimi tempi la squadra dava l’idea di controllare. Probabilmente Donadoni non riusciva più a migliorare la squadra e ora pensiamo che ogni partita vada giocata come una finale, perché i tifosi vogliono vedere un atteggiamento diverso in campo. Dobbiamo riavvicinare la nostra gente, la quale forse lo scorso anno non si divertiva più e per la campagna abbonamenti abbiamo usato una frase pronunciata da Saputo nell’ultima conferenza stampa, Fire and Desire: pensiamo possa esprimere un progetto forte che non ha l’intenzione di sopravvivere solamente ma di guardare al futuro a lungo termine”.

Ancora Fenucci: “Tengo a sottolineare che noi vorremmo trasferire un concetto; siamo tutti molto motivati. Joey Saputo vuole restituire prestigio al club e il suo progetto c’è ed è ancora vivo. L’Europa? Non possiamo non averla in testa ma è un obiettivo a lungo termine. Per il momento vorremmo toglierci delle soddisfazioni in Coppa Italia“.

 

 

 

0 Commenta qui

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy