Estate all’insegna dell’attacco: il Bfc deve tornare a segnare

Estate all’insegna dell’attacco: il Bfc deve tornare a segnare

Insufficienti le 33 reti segnate in stagione dal Bologna, la missione è arrivare almeno sopra quota 40.

Si sa, il Bologna ha chiuso la stagione con il peggior attacco della Serie A. A suo modo un record. Che la stagione dei rossoblù sia stata strana lo si è capito subito: con una salvezza raggiunta nonostante 7 sconfitte nelle prime 8 partite. Nessuna formazione della massima serie era riuscita nell’impresa di raggiungere la salvezza con un avvio così. Non solo, perché negli ultimi anni solo in due circostanze la squadra con il peggior attacco della Serie A è riuscita a mantenere la categoria. Altro record strambo per il Bologna. Ecco allora che queste statistiche devono rappresentare l’eccezione che conferma la regola, ma è difficile poterle ripetere e centrare nuovamente l’obiettivo.

Da qui dunque si riparte con una filosofia chiara: migliorare l’attacco. Saranno dunque incentrati sul reparto avanzato gli investimenti più importanti della società in sede di mercato. Oltre a Destro e Floccari, arriverà sicuramente una seconda punta (e forse un trequartista se si partirà con il 4-2-3-1) e un paio di esterni di attacco per il 4-3-3. Una rivoluzione in sostanza, che vedrà come punto fermo il solo Mattia Destro. Non sono dunque escluse cessioni, a partire da Mounier, calato vistosamente nel girone di ritorno, ma anche Rizzo non è sicuro della conferma se arriveranno proposte interessanti. Non solo, anche dall’eventuale permanenza di Giaccherini sarà incentrata la sessione di mercato. Sulla base delle richieste del Sunderland il Bologna deciderà se investire sul cartellino di Giak oppure no, e se non ci fossero le condizioni per una permanenza il Bologna dovrà trovare un sostituto all’altezza. In linea di massima, l’esigenza è quella di migliorare di almeno dieci reti il misero bottino di 33 gol fatti in questa stagione. Attestarsi dunque su dati in linea con tutte le formazioni di metà classifica. Per quanto riguarda l’Europa, invece, servirebbero almeno una cinquantina di gol. Ci si penserà tra qualche stagione.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy