ESCLUSIVA TBW – Zazzaroni: “Saputo una manna dal cielo, Biabiany magari arrivasse”

ESCLUSIVA TBW – Zazzaroni: “Saputo una manna dal cielo, Biabiany magari arrivasse”

Tuttobolognaweb ha intercettato in esclusiva il noto giornalista e tifoso rossoblù Ivan Zazzaroni, con il quale abbiamo parlato di Sassuolo-Bologna e delle ultime mosse di mercato, ma non solo, del club di Saputo.

di Francesco Bocchini

Salve sig. Zazzaroni, partiamo da una previsione sulla trasferta di domenica del Bologna al Mapei Stadium.

Partita che i rossoblù possono vincere, anche perché il Sassuolo ultimamente non lo vedo brillante. La squadra di Donadoni invece sta cambiando e migliorando: ha sbancato San Siro e contro la Lazio ha giocato un buon primo tempo. Il mercato ha portato una pedina importante come Floccari, che può dare delle alternative tattiche, e Giaccherini finalmente sta bene fisicamente“.

Cosa ne pensa del percorso fin qui intrapreso dal numero uno Joey Saputo?

Il Bologna ha un presidente davvero coinvolto, che sta dando grande entusiasmo a tutto l’ambiente. Saputo è una figura che mi interessa molto: ha voglia di investire e tanti progetti in mente per il futuro – dice Zazzaroni -. E’ arrivato sotto le Due Torri quasi casualmente, ma adesso si ritrova totalmente immerso. Per la piazza il chairman canadese è stata una manna dal cielo, visto anche il recente passato del club“.

Il progetto del restyling del Dall’Ara va avanti. Come lo vede? Secondo lei sarebbe meglio costruire un nuovo stadio?

Non credo, perché l’iter burocratico è molto più lungo. Però è necessario modernizzare il Dall’Ara, anche solo per rispetto dei tifosi rossoblù. Domenica scorsa ero ad Udine e il nuovo Friuli è un gioiello. Pensare che il Bologna non possa avere un impianto del genere mi fa male“.

Le ultime news di mercato fanno registrare un interessamento di Corvino per Dzemaili e Obiang, mentre Ramirez sembra definitivamente sfumato.

Gaston lasciamolo dove sta. Con Zuniga il reparto arretrato è sistemato. L’investimento invece dovrebbe essere fatto sull’attaccante esterno e su un centrocampista, ma non credo che Dzemaili sia il profilo adatto. Obiang, se è quello visto alla Samp, può essere un innesto interessante – il pensiero del giornalista bolognese -. In quel ruolo speravo nella crescita di Donsah, poi ci sono i vari Brighi e Taider che si alternano, oltre naturalmente alla certezza Diawara. Se non dovesse arrivare l’attaccante esterno puoi giocare con il trequartista dietro le due punte, anche perché il miglior Destro lo abbiamo ammirato quando aveva qualcuno accanto.

Se l’esterno offensivo fosse Biabiany?

“Magari. E’ un giocatore che mi piace molto: salta spesso l’uomo in velocità. Ma non credo che l’Inter se ne liberi così facilmente“.

Quanto crede ad un Bologna in lotta per l’Europa nei prossimi anni?

Saputo è venuto qua a Bologna per fare grandi cose, basti pensare ai 135 milioni di investimento in tre anni. La piazza merita di lottare per l’Europa e viaggiare costantemente fra il sesto e il settimo posto. La strada intrapesa è quella giusta, magari con qualche cambio a livello societario: serve progettualità, aspetto che tante squadre non hanno“.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy