ESCLUSIVA TBW – Iuliano: “Destro e Giack gli uomini più pericolosi, l’Europa è possibile già ora”

ESCLUSIVA TBW – Iuliano: “Destro e Giack gli uomini più pericolosi, l’Europa è possibile già ora”

L’intervista escluosiva all’allenatore Mark Iuliano, ex difensore fra le altre di Juventus e Bologna.
Di Francesco Bocchini

La redazione di Tuttobolognaweb ha intervistato in esclusiva l’allenatore Mark Iuliano, ex difensore con le maglie di Juventus e Bologna.

Salve sig. Iuliano, venerdì la sfida fra le sue due vecchie squadre. Come la vede?

“Partita fra due formazioni in forma, aperta quindi ad ogni tipo di risultato. La Juve, dopo aver conquistato la vetta della classifica, sarà molto carica, nonostante debba preparare l’impegno di Champions. Il Bologna è un piacere vederlo giocare così: sta facendo davvero bene e darà sicuramente noia ai bianconeri. I rossoblù possono contare su un ottimo allenatore e su una società forte“.

Quanto incideranno le assenze in difesa dei Campioni d’Italia e chi il giocatore del Bologna che potrà più metterli in difficoltà?

La Juve ha dimostrato di poter contare su tutti gli elementi della rosa, anche sui più giovani. Rugani, ad esempio, contro il Napoli ha fatto molto bene e credo che non farà rimpiangere gli assenti. L’importante per la Vecchia Signora sarà scendere in campo con la mentalità giusta, perché altrimenti rischia di inciampare al Dall’Ara. Destro e Giaccherini sono gli uomini più pericolosi, anche se la forza del Bologna è il gruppo“.

Chi è stato più decisivo per la risalita delle proprie squadre, Donadoni o Allegri?

Hanno entrambi avuto un ruolo importantissimo. I bianconeri sono partiti davvero male, ma la società ha dato carta bianca ad Allegri, che sta ottenendo risultati straordinari. Il Bologna si è affidato a Donadoni, davvero bravo a capire le difficoltà dei rossoblù, che col nuovo tecnico stanno disputando un campionato eccezionale”.

La Juve potrebbe essere distratta dalla Champions?

La squadra torinese è abituata a disputare più partite ravvicinate, quindi non credo che la testa sarà all’impegno col Bayern. Se invece dovesse succedere, allora il Bologna ne potrebbe approfittare, anche perché non ha nulla da perdere”.

Quante possibilità ci sono che la società emiliana riesca a trattenere a fine campionato i propri gioielli, allenatore compreso?

Sarà difficile, proprio perché stanno facendo bene. Credo che Saputo abbia ha la forza economica per tenerli e questo sarà l’obiettivo della prossima estate. La piazza non deve essere sottovalutata, perché Bologna ha una storia gloriosa alle spalle ed è l’ambiente ideale per lavorare al meglio. Il progetto del chairman canadese è davvero ambizioso e serio, grandi cose attendono il club rossoblù”.

Club rossoblù di cui fa parte il suo amico Di Vaio.

“Ci sentiamo spesso con Marco. E’ davvero entusiasta per questa nuova avventura e sta cercando di migliorare, ascoltando i consigli di persone più navigate di lui. Presto sarà un dirigente importante e aiuterà la società a crescere”.

Il Bologna può puntare all’Europa nella prossima stagione?

“Se continua così può arrivarci già in questa. E’ difficile, ma per il ruolino di marcia che sta tenendo non deve porsi limiti. Ovviamente il prossimo anno le basi saranno più solide e quindi l’obiettivo coppe sarà ancora più alla portata”.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy