ESCLUS. TBW – Romairone (ds Carpi): “Il Bologna è una delle migliori squadre di A, Mancosu è perfetto per il nostro gioco”

ESCLUS. TBW – Romairone (ds Carpi): “Il Bologna è una delle migliori squadre di A, Mancosu è perfetto per il nostro gioco”

Le parole, in esclusiva per Tuttobolognaweb, del direttore sportivo dei biancorossi, Giancarlo Romairone.

di Francesco Bocchini

La redazione di Tuttobolognaweb ha intercettato in esclusiva il direttore sportivo del Carpi, Giancarlo Romairone, prossimo avversario della squadra di Donadoni.

Salve sig. Romairone, che partita si aspetta domenica?

Mi aspetto una prestazione convincente da parte del Carpi: i ragazzi dovranno essere bravi ad esprimere le proprie caratteristiche. Affrontiamo un Bologna in forma e con dei valori importanti, però siamo pronti a rispondere colpo su colpo”.

Quali sono i punti di forza dei rossoblù e chi è il giocatore che più teme?

In questo momento è l’intero gruppo allenato da Donadoni, un mister che sta facendo un lavoro egregio. La squadra ha trovato equilibrio e una precisa identità, tale da esaltare i singoli. Servirà un Carpi al massimo del proprio rendimento per mettere in difficoltà il Bologna, una delle migliori formazioni della serie A”.

Rispetto all’anno passato la situazione delle due società si è completamente ribaltata. 

La classifica rispecchia il percorso delle due realtà. Il club rossoblù è ben strutturato, solido e ha una storia gloriosa alle spalle. Il Carpi ha conquistato la massima serie in maniera repentina e adesso è pronto a lottare per mantenerla. La salvezza rappresenterebbe l’ennesima impresa“.

A proposito del Bologna, cosa ne pensa del progetto di Saputo?

Non posso fare altro che complimentarmi con la società felsinea. Per il resto penso sia giusto guardare in casa propria: dal mio arrivo e dal ritorno di Castori stiamo viaggiando ad una media di un punto a gara. Stiamo lavorando per quelle che sono le possibilità della nostra realtà, ma c’è bisogno che ognuno faccia uno sforzo ulteriore se vogliamo restare in A“.

Nel mercato di riparazione sono arrivati, proprio dalla squadra di Donadoni, Mancosu e Crimi. Stanno rispettando le vostre attese?

Siamo molto contenti di loro. Sono l’emblema di quello che dicevo prima riguardo alla differenza fra la nostra realtà e quella rossoblù: ai margini nel Bologna, per noi sono due punti di forza e rispecchiano a pieno quei valori che un giocatore dovrebbe avere per vestire la maglia del Carpi“.

Cosa non ha funzionato nell’avventura di Mancosu sotto le Due Torri?

“Non lo so, ma adesso Matteo è con noi e ha le caratteristiche perfette per il gioco del nostro allenatore. Lo abbiamo voluto fortemente proprio per questo e abbiamo insistito per il diritto di riscatto, che diventerà obbligo in caso di permanenza in serie A”.

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy