Corriere di Bologna: “Futuro di Corvino a rischio”

Corriere di Bologna: “Futuro di Corvino a rischio”

La permanenza di Corvino sembra essere a rischio

Il Bologna deve occuparsi della permanenza di Pantaleo Corvino, nonostante ci sia un contratto fino al 2018. Secondo il Corriere di Bologna, il futuro del Ds salentino sarebbe incerto, forse minato dall’interno. A volere Corvino fu proprio Saputo, fidandosi di lui e studiandolo per anni alla Fiorentina. Il modo di lavorare di Corvino è chiaro, ogni decisione sulla parte tecnica passa da lui, perché il Ds cura ogni particolare, ogni dettaglio. Conoscendo il suo carattere e il suo modo di lavorare, non tutti sembrano essere d’accordo sulla sua permanenza al Bologna.  Da sempre Corvino ha un carattere difficile e soprattutto poco elastico, secondo quanto scrive Claudio Beneforti, è uno che vuole occuparsi di quello che è l’aspetto tecnico non guardando in faccia nessuno.

Ma i risultati parlano, non ci sarebbe nessun motivo per mandare via Corvino: il Bologna è tornato in Serie A, ha giovani calciatori che tutto il campionato invidia e ha raggiunto la salvezza a dieci giornate dalla fine. La sensazione è che queste voci di incertezza siano studiate per far stancare Corvino e soprattutto per farlo scappare dal Bologna.

Si inizia così a pensare ai primi nomi plausibili per prendere il posto da direttore sportivo, tra cui Sabatini, Sensibile e Pradè. Viene considerato soprattutto Pradè come ipotetico sostituto, un professionista serio che ha un carattere diverso da Corvino e ci sarebbe finalmente più spazio anche per quelli che finora hanno sgomitato invano.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy