Dopo Torino niente drammi: per il Bologna un incidente di percorso che può starci

Dopo Torino niente drammi: per il Bologna un incidente di percorso che può starci

L’amarezza per la sconfitta di sabato è ancora tanta, ma la squadra ha capito gli errori e è pronta a ripartire. La testa è già alla sfida col Napoli di Sarri.

Dopo due giorni, l’amarezza per la sconfitta di Torino è ancora insita nell’animo del popolo rossoblù. Dall’arrivo di Donadoni, il Bologna sembrava improvvisamente diventato una formazione solida, compatta, che non cascasse più nei vecchi errori commessi con Rossi in panchina. Il tifoso felsineo si era abituato quasi troppo bene, dato che la squadra non perdeva da un mese ormai, dal match interno contro l’Inter.

La trasferta all’Olimpico ha invece spento un po’ l’entusiasmo della piazza, soprattutto per l’atteggiamento di Gastaldello e compagni: troppo rinunciatari, impauriti e in balia degli attacchi granata. Sulla carta la partita appariva proibitiva, ma sul campo l’impressione è che siano stati più i demeriti della truppa di Donadoni che i meriti del Toro. Il Bologna di sabato è stato lontano parente rispetto a quello sbarazzino ammirato nelle ultime uscite.

Le giustificazioni non mancano, dall’assenza di Destro all’uscita anticipata di Giaccherini, finendo con alcuni episodi arbitrali sfavorevoli, ma non bastano per spiegare fino in fondo la prestazione al di sotto delle attese. Nel dopo partita i protagonisti, da Donadoni a Brighi, hanno parlato di mancanza di determinazione in fase offensiva e di troppa sufficienza. Insomma, la squadra non ha cercato alibi, ma si è assunta la piena responsabilità per quanto fatto vedere in campo.

Una prova di maturità, che fa ben sperare per il futuro. Gli errori sono stati individuati e la volontà dello spogliatoio è quella di dimostrare che si è trattato esclusivamente di un incidente di percorso, che ci può stare dopo i sette punti delle ultime tre gare. La testa è già a domenica prossima, quando al Dall’Ara arriverà il Napoli, impegnato stasera nel big match con l’Inter che vale la vetta della classifica.

A prescindere dal risultato della gara del San Paolo, la squadra di Sarri è in un momento di forma straripante, sia da un punto di vista atletico che per la qualità di gioco mostrata. Per fare punti, il Bologna dovrà tornare ad essere quello coraggioso delle settimane passate, perché farsi schiacciare nella propria metàcampo dagli azzurri significherebbe andare in contro ad una sicura sconfitta.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy