Donadoni tiene sul pezzo Destro

Donadoni tiene sul pezzo Destro

Destro: grande attaccante oppure no?

E’ uno degli argomenti più caldi del momento: il rendimento di Mattia Destro. Con Donadoni è rinato, ma qualche piccolo difetto è ancora nitido. Tende ad assentarsi in determinati momenti della partita, quasi come a volte risultasse un po’ troppo umorale. Donadoni lo ha redarguito in conferenza stampa ‘deve dare di più, altrimenti so io come marcarlo in settimana’, riporta il Corriere di Bologna.

La domanda ora è questa: “Destro può diventare un campione?”. Sicuramente sì se dimostra di essere vigile e pimpante durante l’arco di tutta la gara, forse no se alterna partite speciali ad altre meno. Secondo il quotidiano, servirà il miglior Destro da qui a fine stagione per tentare di restare nella parte sinistra della classifica, non si tratta di soli gol ma anche di lavoro per la squadra.

La discriminante sarebbe anche l’atteggiamento tattico del giocatore. Beneforti scrive ‘Il Bologna non è né il Milan né la Roma, quando giochi in una grande squadra puoi anche pensare di aspettare che il pallone arrivi, ma quando giochi nel Bologna il pallone va conquistato’. Per Beneforti la soluzione potrebbe essere proprio una marcatura quotidiana, più o meno come consigliò Sannino ad inizio stagione, lui che lo ha allenato a Siena: “Con lui bisogna usare carota e bastone – disse Sannino tempo fa proprio al Corriere – devi farlo sentire importante ma anche costringerlo a stare sempre sul pezzo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy