Donadoni: “Siamo stati ingenui e poco lucidi. Mercato? Vediamo”

Donadoni: “Siamo stati ingenui e poco lucidi. Mercato? Vediamo”

Le parole del mister rossoblu

Roberto Donadoni a Solo Calcio su Etv ha commentato la pesante sconfitta subita dal Bologna a Torino: “Primo tempo all’altezza, siamo partiti anche molto bene. Poi abbiamo subito due gol sciocchi, c’era possibilità di giocare e mettere sotto il Toro. Nell’intervallo ho chiesto una reazione ai ragazzi invece abbiamo pagato dazio soprattutto nei duelli uno contro uno. C’è stata poca lucidità e abbiamo gestito male alcune situazione. Sul 3 a 1 potevamo riaprirla di nuovo. Siamo stati un po ingenui, troppo semplici nelle giocate. Ci manca personalità e determinazione. Manca la fiducia in se stessi, dobbiamo crescere. Questa sconfitta ci insegna qualcosa. Servono qualità tecnica ma anche agonismo e grinta. Non possiamo perdere duelli fisici. Il Torino è una squadra di ottimo livello, può fare un campionato di vertice. Noi abbiamo una dimensione diversa ma dobbiamo lottare con le unghie e con denti per dare il massimo. Panchina per Krejci e Nagy? Non ci sono solo 11 giocatori, ma tutti quanti sono utili. I tre giocatori che ho inserito oggi rispetto alla settimana scorsa sono all’altezza. Mercato? Se si riesce a fare qualcosa di positivo diventa tutto più agevole, in caso contrario si dovrà faticare di più. Tutte le considerazione le abbiamo fatte insieme alla società. Oikonomou? Non si può valutare un ragazzo attraverso una sola partita. Se abbiamo preso 5 gol non è stato per colpa di Marios, si valuta la prestazione di squadra, non i singoli. Ha qualità e mezzi, deve dimostrare tutte le sue potenzialità.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy