Donadoni: “Niente calcoli in vista della Juve, io penso all’Udinese”

Donadoni: “Niente calcoli in vista della Juve, io penso all’Udinese”

Il tecnico del Bologna alla vigilia di Udinese-Bologna: domani sfida fondamentale per arrivare bene alla Juventus

Vigilia di Udinese-Bologna, partita tra due squadre che navigano in acque tranquille ma che non possono permettersi di abbassare la guardia. Il rischio più grosso per il Bologna è quello di pensare già a venerdì prossimo, quando in un Dall’Ara tutto esaurito arriverà la Juventus, un rischio del quale Roberto Donadoni però non vuole sentir parlare:

“Mi fa piacere che la gente sia stimolata da quella sfida, ma la gara di domani sarà fondamentale per arrivare bene a venerdì”. E, per fare bene, gli ingredienti sono questi: “Spirito giusto e intenzioni positive. Nelle ultime partite non abbiamo raccolto abbastanza, domani avremo la chance per recuperare”. Niente calcoli in vista Bologna-Juventus, quindi, nemmeno per quel che riguarda i diffidati Destro e Taider: “Mi interessa che domani ci siano in campo giocatori che possano fare bene, eventuali squalifiche le affronto dopo la partita: non faccio calcoli prima, sarebbe un errore grossolano”. Situazione infermeria: Mirante dovrebbe essere recuperato, così come anche Diawara nonostante la febbre che l’ha perseguitato negli ultimi giorni. Dall’altra parte un Udinese che è il peggior attacco casalingo della Serie A, ma che vanta ancora tra le sue fila Antonio Di Natale, col quale Donadoni ha dei trascorsi importanti: “Un giocatore di assoluto valore, uno di quelli in grado di leggere in anticipo rispetto agli altri. Con i suoi gol ha risolto tanti problemi alla sua squadra”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy