Donadoni mai vittorioso con Mancini. I rossoblù possono incidere sulle palle alte

Donadoni mai vittorioso con Mancini. I rossoblù possono incidere sulle palle alte

Donadoni a caccia del primo successo contro Mancini. Nerazzurri in difficoltà sulle palle alte, Bologna perfetto su quelle inattive

Sono 77 i precedenti a Milano tra Inter e Bologna. 44 vittorie interne, 21 pareggi, 12 vittorie esterne il bilancio. L’ultimo successo nerazzurro risale alla Coppa italia 2012/2013 (3-2), l’ultimo successo rossoblù sempre nella stessa stagione con la stoccata di Alberto Gilardino (0-1). Donadoni da allenatore non ha mai battuto Mancini (2 sconfitte e un pari), mentre il bilancio del Mancio contro il Bologna è favorevole (6 vinte, 3 pareggiate, 6 sconfitte).

Nerazzurri molto forti tra le mura amiche in questa stagione, infatti, l’Inter in casa ha ottenuto i tre-quarti del totale dei punti a disposizione (29 su 42), dall’altra parte il Bologna ha incamerato più del 50% dei punti in trasferta (19 su 36). Entrambe le squadre hanno dimostrato di segnare con più giocatori, anche se recentemente la squadra rossoblù è meno incisiva in attacco, sono 10 i giocatori della rosa con almeno una rete; 14 per l’Inter. Per quanto riguarda le statistiche di squadra, nonostante il momento di difficoltà, i nerazzurri si confermano formazione costante:10 gol subiti nel primo tempo, 12 nella ripresa. Il Bologna invece presenta picchi nel finale di partita: 10 reti subite nell’ultimo quarto d’ora, 8 tra il 61′ e il 75′. Desta attenzione il ritorno in campo dopo l’intervallo, tra il 46′ e il 60′ l’Inter ha segnato la bellezza di 9 reti. Questo dato rende il secondo tempo dei nerazzurri più incisivo rispetto al primo, 20 gol contro 14, mentre il Bologna dimostra di apprezzare l’avvio di gara con 7 gol fatti e 0 subiti nei primi quindici minuti. Una chiave della partita può essere rappresentata dalle palle alte e dalle palle inattive. L’Inter subisce il 34% delle reti da palla da fermo (con 3 rigori) e il 19% di testa, dall’altra parte il Bologna è un muro sulle palle alte (solo 3 gol presi) e tutti i gol subiti da palla inattiva sono rigori (5).

Per quanto riguarda Calvarese, il bilancio delle ultime partite fischiate sorride all’Inter. Con l’arbitro di Teramo alla direzione i nerazzurri hanno vinto 3 delle ultime 4 senza sconfitte, il Bologna invece ha un bilancio esattamente contrario.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy