Ancora Donadoni: “Il mio Bologna merita un 8”

Ancora Donadoni: “Il mio Bologna merita un 8”

Le parole del tecnico alla vigilia di Chievo-Bologna

Ultima conferenza stampa pre-partita della stagione per Roberto Donadoni, alla vigilia di Chievo-Bologna. Una partita dal “peso relativa”, per stessa ammissione del mister, ma che i rossoblù vorranno giocare al meglio per “chiudere bene la stagione: purtroppo davanti ai nostri tifosi sabato scorso non ci siamo riusciti”. Una stagione cominciata lo scorso ottobre per il tecnico, e da allora a oggi il voto che dà ai suoi ragazzi è “un otto pieno”. Vista l’importanza ridotta della gara di domani, il discorso va inevitabilmente sul futuro:

“Le valutazioni che dovremo fare per la prossima stagione non saranno influenzate dalla gara di domani. Dovremo avere idee precise per lavorare meglio, l’anno prossimo mi piacerebbe arrivare nella parte sinistra della classifica”. Lavorare senza un direttore sportivo, però, non è facile: “Questa mancanza non è né di ostacolo né di aiuto. Certo, serve una figura di riferimento ma, in generale, fare nomi roboanti serve a poco: bisogna far incastrare per bene i pezzi del puzzle. Tra direttore sportivo – continua – allenatore e amministratore delegato ci vuole un rapporto costante e onesto, questo trio deve avere forza e chiarezza di idee”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy