Donadoni e gli applausi di San Siro, ma il mister ha sposato la causa rossoblù

Donadoni e gli applausi di San Siro, ma il mister ha sposato la causa rossoblù

Donadoni-Milan, ma il futuro del mister è a Bologna

Mentre i media nazionali continuano a interrogarsi sul ‘Milan che ha clamorosamente perso in casa’ e sul ‘perché Donadoni non ha mai allenato il Milan?’, il tecnico rossoblù si gode i 22 punti in classifica, la stima di tutta Bologna e gli applausi a scena aperta di San Siro.

Mihajlovic è in difficoltà, il Milan è da rifondare, ecco allora che si spinge sul nome di Donadoni, lui che da calciatore ha vissuto gli anni migliori della sua carriera proprio vestito di rossonero. Ma piuttosto che guardare alle sue qualità da allenatore, negli ultimi anni il Milan ha preferito fare scelte più mediatiche oltre a quel refrain che ogni tanto si ripresenta: ‘Donadoni sorride poco’. Come se Mihajlovic ridesse. Ma così facendo i rossoneri hanno perso il treno, perché Donadoni si è ritagliato un ciclo importante a Parma e ora ha sposato il progetto rossoblù guidato da Saputo che, nell’immediato, è sicuramente più chiaro rispetto a quello che Galliani sta portando avanti a Milano. Il presente di Donadoni è il Bologna, lo è anche il futuro visto il contratto fino al 2017. Con una società forte, un progetto chiaro e strategie condivise, Donadoni vede nel Bologna la possibilità di costruirsi un futuro ad alti livelli in una squadra che da decenni spera di ritornare ai fasti di un tempo. I media nazionali possono pompare la candidatura di Donadoni sulla panchina del Milan, ma per il momento non c’è trippa per gatti.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy