Donadoni: “Dispiaciuto per il pari, ma nulla da rimproverare ai ragazzi, Lazio grande squadra.”

Donadoni: “Dispiaciuto per il pari, ma nulla da rimproverare ai ragazzi, Lazio grande squadra.”

Ecco le parole di mister Donadoni nella conferenza stampa dopo il pareggio contro la Lazio.

Ecco le parole di mister Donadoni nella conferenza stampa dopo il pareggio contro la Lazio.

Come giudica il risultato di oggi? Più soddisfatto o dispiaciuto?

“Sono dispiaciuto perchè per quanto espresso in 70 minuti avremmo meritato di portare a casa i tre punti. Ci sono alcuni elementi che devono migliorare nella gestione della partita quando siamo in vantaggio, bisogna crescere da questo punto di vista. C’è un po’ di rammarico ma va bene così, avevamo di fronte una grande squadra che può permettersi di tenere in panchina giocatori del calibro di Lulic, Klose e Felipe Anderson. I ragazzi hanno fatto una prova di grande carattere e temperamento non ho niente da rimproverargli, hanno dato l’anima”.

Come giudica la prestazione di Giaccherini e la sua grande punizione?

“Bellissima punizione, era convinto di potercela fare ed è molto importante avere la convinzione di poter riuscire in quello che si fa. Sono contento per quello che ha fatto, forse dovrebbe essere più presente nella gara come continuità, ma pian piano ci arriverà. Il Bologna ha bisogno di giocatori con questo carattere e queste qualità individuali”.

Ci può spiegare la situazione di Gastaldello?

“Aveva qualche linea di febbre già prima di scendere in campo, ha fatto una grande prestazione di forza e caparbia. Nel secondo tempo il dolore è cresciuto, sentiva male dappertutto e ho deciso di cambiarlo per evitare che la situazione si aggravasse”.

Come valuta l’esordio di Zuniga? C’è stato un malinteso nel suo ingresso in campo?

“Quando è entrato sul terreno di gioco ha pensato in maniera errata che dovesse invertire la fascia con Ferrari e andare lui a destra, fortunatamente non abbiamo corso pericoli in quella fase. Sono cose che nella concitazione della gara possono succedere. Ha fatto una buona partita considerando che era assente dal campo da ben 7 mesi, ora deve ritrovare il ritmo partita e con la squalifica di Masina dovremmo impegnarci sia noi sia lui per portarlo a una buona condizione fisica in vista della prossima gara”.

 

 

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy