Donadoni: “Cartellini condizionanti. Noi dovevamo essere più cinici”.

Donadoni: “Cartellini condizionanti. Noi dovevamo essere più cinici”.

Le parole di Donadoni in conferenza stampa

Donadoni, le cause della sconfitta?
“Che abbiamo preso gol su calcio di rigore in inferiorità numerica. Per quello che si è visto in campo abbiamo fatto anche cose discrete. Dobbiamo essere più bravi in fase di finalizzazione. Non credo meritassimo di perdere”.

Metro arbitrale discutibile?
“Le ammonizioni nel primo tempo sono troppo facili. Però se il metro è questo va bene, a patto che valga per entrambe le squadre. Se vedi falli da dietro sanzionati ma non sanzionati con il giallo ti chiedi perché. Comunque dobbiamo voltare pagina e non piangere sul latte versato”.

Però qualche ingenuità è stata commessa…
“E’ necessario riflettere anche nei momenti di difficoltà, capire quando è necessario intervenire e quando no, avere la malizia e la furbizia di fare la cosa giusta”.

Tornando alla partita, non pensa che Brienza sarebbe servito prima?
“Ha bisogno di minutaggio, non sapevo fino a ieri se potevo portarlo”.

Il Frosinone se lo aspettava così?
“Me li aspettavo così, per certi versi forse addirittura più pressanti. Siamo stati bravi a venire fuori con il fraseggio ma non abbiamo concretizzato”.

Come giudica la prestazione di Floccari?
“Ha fatto una buona partita lontanto dall’area di rigore, meno vicino alla porta. Mi fa piacere nel momento in cui i compagni si inseriscono, in questo difettiamo. Dobbiamo credere di più in questo tipo di opportunità”.

Un commento su Ferrari?
“E’ stato bravo, è partito a destra poi l’ho messo centrale. Mi piace la sua voglia, quella che non vedo in altri suoi compagni giovani come lui. Questo mi fa rabbia, la partecipazione e la fame ci deve essere sempre”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy