Donadoni: “Approccio soft, ma voglio gente pronta al sacrificio”

Donadoni: “Approccio soft, ma voglio gente pronta al sacrificio”

Le parole di Donadoni dal ritiro sardo del Bologna.

Prima intervista stagionale per il tecnico del Bologna Roberto Donadoni che ha parlato alla web tv ufficiale del club dal ritiro di Castiadas. Una settimana mix tra vacanza e lavoro in cui i giocatori si stanno divertendo ma mettendoci dentro qualche goccia di sudore propedeutica alla prossima stagione. Ecco il pensiero di Donadoni:

“Il senso è quello di cominciare l’avvicinamento alla prossima stagione e di mantenere una caratteristica un po’ vacanziera – ha ammesso il tecnico – C’è un approccio soft al lavoro, più che altro è un modo per creare i presupposti di una convivenza condivisa per tutta una stagione”.

Primo bilancio sulla condizione dei suoi uomini: “Siamo solo in 18, il gruppo è abbastanza ristretto ma tutto sono in tiro. Qualcuno ha difficoltà in più a lavorare in acqua”, ha affermato scherzando il mister.

Si è iniziato a lavorare dunque per presentarsi a Castelrotto in ottime condizioni fisiche, in vista di una stagione molto dura: “Sarà un campionato più complicato rispetto all’ultimo – ha affermato Donadoni –  Le motivazioni devono essere massimali, voglio gente che abbia uno spirito determinato e predisposta ad avere il gusto di fare fatica, serve un atteggiamento positivo”.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy