Donadoni a Pescara per dimostrare di avere in pugno la squadra

Donadoni a Pescara per dimostrare di avere in pugno la squadra

Clima teso, 8 punti in 11 gare, c’è bisogno di risultati in un momento difficile.

Solo la partita contro il Pescara ci dirà se il Natale del Bologna sarà sereno: la partita dell’Adriatico ci darà la risposta a quello che si presenta come un vero e proprio bivio. Una vittoria infatti allontanerebbe le inseguitrici, già distanziate per demeriti altrui più che meriti rossoblu, mentre una sconfitta porterebbe un’inquietudine su squadra e tecnico.

Proprio Donadoni deve dimostrare di avere ancora in mano la squadra, che nelle ultime undici partite ha fatto gli stessi punti del Crotone. Il gruppo appare inquieto: la mancanza di risultati ha fatto affiorare un nervosismo tangibile, sfociato non per ultimo nell’episodio di martedì, in cui durante l’allenamento Maietta ha avuto uno scatto d’ira contro un compagno (sembra dopo un intervento duro di Pulgar). Inoltre molti giovani non sembrano aver gradito le esternazioni del mister, che ha sottolineato sistematicamente certi errori commessi.

Per Donadoni la panchina non è assolutamente in discussione, ma i risultati potrebbe aiutare a dimostrare che il gruppo è saldamente nelle sue redini in attesa di un mercato di Gennaio in cui potrebbe avere più voce in capitolo.

Lo riporta il Resto del Carlino.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy