Diritti tv, Bologna tredicesimo: nelle casse 34 milioni

Diritti tv, Bologna tredicesimo: nelle casse 34 milioni

Resoconto completo di Gazzetta su come saranno divisi i prossimi diritti tv in base alla nuova Legge Melandri che prevede una distribuzione del 40% in parti uguali, 30% secondo i risultati sportivi e 30% in base ai bacini di utenza. Si nota subito come le big abbiano elevato i loro introiti sui dritti televisivi, la Juve passerebbe da 93 milioni a 109, il Milan da 73 a 85 e l’Inter da 73 a 83. Ultimi posti per le piccole, la classifica è chiusa da Sassuolo 26 milioni, Empoli 25, Frosinone e Carpi 24. Il Bologna? Tredicesimo posto, più o meno la stessa cifra di sempre: 34 milioni. Davanti, se escludiamo le nuove sette sorelle (Juve, Milan, Inter, Roma, Napoli, Lazio e Fiorentina), ci sono il Torino con 43 milioni, la Sampdoria con 42, il Genoa con 40, il Palermo con 39 e l’Udinese con 36. Dietro ai rossoblù, Atalanta 32, Chievo 32 e Verona 31, oltre alle piccole sopracitate.

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy