Difficile fare gol se non si tira in porta

Difficile fare gol se non si tira in porta

I numeri, come sempre, aiutano a fornire un quadro chiaro della situazione. E quella del Bologna è drammatica. Tanti gol subiti, pochi fatti. Se sul primo dato occorre dare una fisionomia più solida alla squadra, sul secondo è necessario aumentare, di molto, le conclusioni verso la porta. Ultimo anche in questa classifica il Bologna, dietro a tutte le squadre di Serie A, comprese le neo promosse che calciano in media un terzo delle volte in più rispetto al Bologna. Da questi dati si capisce anche l’apatia di Destro, infatti neanche il bomber principe di questa squadra ha concluso a rete nelle ultime due partite. E’ ovvio come l’incisività in attacco possa dare più fiducia e autostima non solo al reparto offensivo ma anche a quello difensivo, alle prese con avversari che troppo facilmente si presentano dalle parti dell’area di rigore. Funziona poco in questo Bologna, ecco perché l’inversione di tendenza dovrà essere netta, partendo dal calciare di più in porta, aspetto fondamentale per aumentare il numero delle reti segnate. Senza quelle, le partite non si vincono, al massimo si pareggiano (al momento neanche quello).

0 commenti

Commenta per primo!

Inserisci qui il tuo commento

Recupera Password

accettazione privacy